I Comuni del Sempione adottano il Water Safety Plan

CAP controlli
Prove tecniche WSP

Il piano per il controllo delle acque di Gruppo CAP arriva nei Comuni di Cornaredo, Bareggio, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Settimo Milanese e Vanzago, ed entro il 2020, il “Water Safety Plan” sarà adottato in tutti i Comuni dell’area metropolitana di Milano.

Come è stato reso noto in questi giorni dal Gruppo CAP, nei sei Comuni, che fanno parte del sistema acquedottistico del Sempione, l’acqua è sicura, controllata 24 ore su 24 con tecnologie all’avanguardia, secondo standard qualitativi eccellenti.

“Per tutti gli abitanti dei sei comuni a nord di Milano, arriva il Water Safety Plan (WSP), il rivoluzionario sistema di analisi dell’acqua che prevede più controlli, più prelievi, più parametri nell’intera filiera idro-potabile, da quando l’acqua entra nell’acquedotto fino al punto di erogazione finale, il rubinetto. Presto obbligatorio in ogni Stato dell’UE, il WSP è stato adottato per la prima volta in Italia a marzo del 2017 da Gruppo CAP, gestore del servizio idrico della Città metropolitana di Milano che, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, prevede di implementarlo, entro il 2020, in tutti i comuni dell’hinterland milanese”, come si legge in una nota. 

“Portare ai cittadini del milanese acqua buona, sicura e garantita è l’attività quotidiana che assolviamo da 90 anni. Ogni anno arrivano ben 278 milioni di metri cubi a 2,5 milioni di cittadini. Implementare il Piano di Sicurezza dell’Acqua, che abbiamo adottato per primi in Italia, rappresenta il modello di controllo dell’acqua potabile che garantisce i più alti standard di qualità, grazie a monitoraggi, specifici per le caratteristiche della nostra falda e del nostro territorio”, ha commentato Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato del Gruppo CAP.

print