venerdì, 24 Maggio 2024

I Carabinieri contro lo spaccio di stupefacenti nel Varesotto

(Immagine di repertorio)

Proseguono le attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Gallarate.

Grazie ai servizi di controllo e presidio del territorio messi in atto dai Comandi Stazione è stata individuata un’area boschiva compresa tra i Comuni di Sumirago, Albizzate e Jerago con Orago interessata da un insolito, quanto anomalo via vai. Così, come si legge in una nota, partendo dall’osservazione dei Carabinieri della Stazione di Albizzate è stato individuato un bosco di Sumirago, facilmente accessibile anche percorrendo sentieri che conducono ad Albizzate e Jerago con Orago, che era diventato territorio di spaccio gestito da due cittadini magrebini.

La pazienza e la costanza nell’attività di controllo, partendo dal monitoraggio dei luoghi ove avvenivano le cessioni, ha permesso di individuare i sentieri battuti dagli spacciatori per raggiungere l’accampamento. Individuato il bivacco, i Carabinieri della Compagnia di Gallarate e del Nucleo Cinofili di Casatenovo ha fatto irruzione nel bosco ed hanno sorpreso i due pusher nel sonno.

Grazie anche al fiuto del cane Mitch, sono state recuperate alcune dosi di stupefacente, materiale per il confezionamento e telefoni cellulari utilizzati per curare la rete dei clienti. Sequestrato anche un bastone che i due magrebini avevano con sé a scopo difensivo.

I due marocchini fermati sono stati denunciati per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio ed accompagnati in Questura a Varese per la valutazione della loro espulsione dal territorio nazionale.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI