sabato, 10 Dicembre 2022

HALLOWEEN – Alcune mete europee per le vacanze del ponte di Ognissanti

(Foto da web)

Quest’anno, il ponte di Ognissanti e’ abbastanza lungo da permettere di pensare a qualche viaggio all’estero per festeggiare Halloween!
Ecco alcune mete proposte dal sito greenme.it:

Edimburgo, Scozia
Per il ponte di Ognissanti Edimburgo è invasa dai festeggiamenti dello Shamhian Festival, un’antica celebrazione celtica che segna l’arrivo dell’inverno e da cui avrebbe avuto origine Halloween. Per tutta la notte del 31 ottobre si rievoca il mistico capodanno e dalle cime del Castello si può assistere alla moderna rappresentazione dell’antica tradizione tra carri decorati e gente in maschera. Secondo la tradizione celtica, nella notte di Samhain sarebbe anche il momento in cui vivi e morti possono passare dall’uno all’altro dei due Regni, il momento buono per ricontattare gli antenati morti. Si usava infatti lasciare cibo e qualche sedia davanti agli ingressi delle case perché gli spiriti potessero ristorarsi e si accendevano torce e fiaccole per segnalare il cammino e agevolare loro il ritorno verso l’Aldilà.
Se non vi basta la festa, che già di per sé è davvero spettacolare, potete partecipare a uno dei tanti tour del terrore che trovate online, alla scoperta della città sotterranea e dei suoi misteri.

Castello di Glamis, Scozia

Il castello di Glamis, ancora in Scozia, nella contea di Angus, è la residenza ufficiale dei conti di Strathmore da più di 600 anni, ma è celebre per essere stata la residenza natale della Regina Madre Elisabetta e l’ambientazione del Macbeth di Shakespeare. Qui si offrono visite guidate tra le sale e i giardini ed eventi per tutto l’anno, ma la storia dell’edificio è costellata da sempre di leggende e maledizioni, tanto che si racconta sia il più infestato di tutta la Scozia.
Non a caso c’è un evento tutto dedicato ad Halloween il 29 e il 30 ottobre, un vero e proprio “tour spettrale” con tanto di guida esperta del paranormale che vi porterà in giro.
Il castello si trova poco più a nord di Dundee e a sud di Aberdeen, dove c’è il villaggio storico di Glamis, all’uscita della A90 e della A94.

I tour horror a Londra
Scenario di assassinii terrificanti, Londra con la sua atmosfera noir si presta molto bene a chi vuole respirare un po’ quell’aria spaventosa di Halloween.
Se il famoso giro sul The London Ghost Bus Tours vi sembra un gioco da ragazzi, potreste andare sulle tracce di Jack lo Squartatore con Jack the Ripper Ghost Walks o The Jack the Ripper Tour with Ripper-Vision. In più, ci sono altri tanti tour organizzati come nella notte del 31 ottobre come The Ghostly Old City, Haunted London e Ghosts, Gaslight & Guinness, guidate da esperti del paranormale.
Ma c’è anche La London Bridge Experience che vi porta nelle segrete che si trovano sotto al ponte o semplicemente la possibilità di bere una birra in uno dei tanti pub stregati, come The Grenadier, The Spaniards Inn e The Viaduct Tavern, o assistere a uno spettacolo al Theatre Royal Drury Lane, il teatro più infestato di Londra, alla storia della chirurgia del XIX secolo all’Old Operating Theatre.

Tour in Transilvania a braccetto con Dracula in Romania
Molti sono i tour che si organizzano, anche direttamente con partenza dall’Italia, grazie ai quali si possono seguire le tracce di Vlad l’impalatore, vedere la casa natale di Sighisoara, attraversare le città dove ha lasciato ammazzati centinaia di nemici.

Praga
Il suo fascino misterioso è incomparabile e grazie alla sua splendida architettura, le stradine medioevali e le luci notturne del Ponte Carlo, Praga è una delle poche città che davvero mi ha messo i brividi addosso. Qui non si fanno delle vere e proprie celebrazioni per la festa di Halloween, ma ci sono qua e là delle chicche che valgono il viaggio in questo week end. Nella piazza centrale Staromestske Namesti, per esempio, tutte le sere sotto il celebre orologio astronomico potete andare alla ricerca di Michael Fried, il praghese dal mantello bianco che accompagna i turisti per la visita notturna a caccia di fantasmi: quello dell’uomo di ferro e della madre omicida di San Venceslao, del cavaliere che si impiccò per amore e del barbiere matto che si aggirerebbe da secoli su via Karlova. Ma si può anche cercare il fantasma Ungelt, che pare si trovi dietro la chiesa di Santa Maria con la testa mozzata della fidanzata in mano, o il cavaliere di via Platnérská.
Da visitare, poi, il Museo medioevale degli strumenti di tortura e il cimitero ebraico di Josefov, il più vecchio d’Europa, con più di 12mila tombe accavallate l’una su l’altra e l’unico cimitero dove potevano trovare riposo i morti ebrei.
Andate, infine, alla chiesa di San Giacomo Maggiore e alla ricerca del braccio mummificato: è ancora appeso a un muro e pare fosse quello di un ladro che cercò di rubare la statua della Vergine.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI