mercoledì, 28 Febbraio 2024

“Guerrilla gardening” per tutti con le bombe di semi della Cooperativa La Ruota

Hanno fatto il loro esordio questa mattina, mercoledì 16 giugno, a San Giorgio su Legnano, i ragazzi che frequentano la Cooperativa sociale “La Ruota”, con il loro banchetto allestito al mercato settimanale cittadino.

Il gruppo ha presentato ai visitatori del mercato i prodotti da loro preparati, dopo aver seguito un particolare laboratorio di orticoltura.

Particolare la realizzazione delle “bombe di semi”: impasti di terra, argilla e semi di fiori, da lanciare come “bombe” benefiche nei prati e nei giardini, per far sbocciare dei fiori.

Come spiegato dai ragazzi presenti al banchetto, si tratta di un misto di semi per fiori da seminare dove si desidera ottenere una fioritura, che favorirà l’arrivo di api, farfalle e coccinelle.

Scopo delle bombe, come le prime ideate in Spagna che hanno dato vita al movimento del “Guerrilla Gardening”, per rinfoltire anche in modo non autorizzato aree dismesse e dimenticate, per aiutare l’ambiente a riappropriarsi del verde, creare aiuole utili agli insetti, in particolare api, farfalle e coccinelle, amiche dell’uomo e degli ecosistemi.

Non soltanto un’attività-diversivo, per i giovani della Ruota, ma un impegno a fare la propria parte, con l’aiuto di alcuni educatori del centro, per sostenere la causa ambientale. Il progetto del “ContOrto”, l’orto che conta, è nato nei mesi della pandemia, quando la sede della cooperativa era chiusa, ma le attività erano svolte da remoto.

No agli sprechi, no alla plastica, no agli scarti abbandonati nell’ambiente: sì al recupero e al riciclo, sì alle raccolte differenziate, sì ad un consumo ragionato del suolo, sì ai prodotti della terra e di stagione. Sì alla tutela degli insetti in via di estinzione.

Il banchetto dei ragazzi de “La Ruota” si potrà trovare anche venerdì 18 giugno in via Manzoni, e domenica 19 in via don Sturzo, vicino al campo sportivo, in occasione del Mercato Contadino. Le bombe di semi ed altri oggetti, prodotti dalla cooperativa, si possono avere in cambio di un’offerta libera.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI