lunedì, 26 Settembre 2022

Gruppo CAP e i dieci consigli per risparmiare l’acqua in casa

(Foto di Martin Slavoljubovski - Pixabay)

Il Gruppo CAP, gestore della rete idrica di Città Metropolitana, ha pubblicato nei giorni scorsi una lista di dieci consigli che possono contribuire al risparmio dell’acqua, anche nelle abitazioni.

Di fronte all’emergenza idrica di questi mesi, tutti possono aiutare al contenimento dei danni da siccità, utilizzando l’acqua in una nuova ottica di tutela e salvaguardia, per la difesa di un bene comune.

I dieci consigli stilati da Gruppo CAP puntano ad imparare a gestire l’acqua, quale risorsa non inesauribile: “Applicare un riduttore di flusso ai rubinetti di casa: arricchendo il getto con l’aria, si risparmiano 4.000 litri di acqua potabile all’anno. Scegliere di fare la doccia invece del bagno: si risparmiano 1.200 litri di acqua potabile all’anno; riempire la vasca comporta un consumo quattro volte superiore rispetto alla doccia. Tenere i rubinetti aperti solo per il tempo necessario: mentre ci si lava i denti, si fa lo shampoo e ci si insapona possiamo benissimo chiuderli e risparmiare 6.000 litri di acqua all’anno. Scegliere elettrodomestici di classe A+: riducono il consumo di energia e di acqua; usati sempre a pieno carico faranno risparmiare 10.000 litri di acqua all’anno. Lavare piatti, frutta e verdura in una bacinella: si risparmiano 6.000 litri di acqua potabile all’anno. Per lavare le stoviglie, l’acqua di cottura della pasta è un ottimo sgrassante che consente anche un uso moderato di detersivi. Annaffiare le piante alla sera: l’acqua evapora più lentamente e penetra più in profondità nel terreno. Installare lo “sciacquone intelligente”: quello con due tasti per due differenti volumi d’acqua, si risparmiano 100 litri di acqua al giorno. Fare un controllo periodico chiudendo tutti i rubinetti: se il contatore dell’acqua gira lo stesso c’è una perdita, che deve essere riparata, così si risparmiano 4000 litri di acqua all’anno. Quando si va in vacanza, chiudere il rubinetto centrale dell’acqua: per evitare sorprese sgradevoli dovute a eventuali rotture dell’impianto. Rispettare l’ambiente raccogliendo l’acqua piovana: si può usarla per lavare l’auto e innaffiare le piante”.

Piccoli e grandi, quanto importanti gesti quotidiani che possono fare la differenza per tutti.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI