venerdì, 24 Maggio 2024

Gruppo CAP apre le porte ai suoi impianti per far conoscere il ciclo virtuoso dell’acqua

Il depuratore Bresso-Niguarda

Dove finisce l’acqua del lavandino? Come evitare di sprecare una risorsa sempre più preziosa? Come si assicura che torni nell’ambiente pulita e sanificata? Quali controlli e quali analisi sono necessarie per assicurare acqua buona, sana e di qualità? Quali sono i processi e le attività che stanno dietro a uno dei gesti che maggiormente diamo per scontati, ovvero quello di aprire il rubinetto? E come è possibile oggi sfruttare un impianto di depurazione per produrre energia pulita e a km 0? Per scoprire tutto questo sull’acqua, arrivano gli Open Day che Gruppo CAP, la green utility che gestisce il servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, incontri organizzati presso i propri impianti.

E nel corso di questo mese di maggio si svolgerà una “tre giorni”, che culminerà con la giornata mondiale delle api, il World Bee Day, in cui per la prima volta sarà possibile “esplorare” le arnie ospitate al depuratore di Bresso-Niguarda, uno degli impianti più moderni non soltanto d’Italia, ma d’Europa.

Si comincia dal Centro Ricerche Salazzura, situato all’interno del parco Idroscalo a Milano. Salazzurra ospita i laboratori dell’acqua potabile di CAP, che ogni anno analizzano migliaia di campioni per garantire l’assoluta sicurezza di quello che fuoriesce dal rubinetto, ma anche tanti progetti di ricerca scientifica e collaborazioni con startup innovative. Insomma, è il luogo dove si studia il futuro dell’acqua. L’appuntamento è per mercoledì 10 maggio, dalle ore 9.30.

Sarà poi la volta dell’impianto di Bresso: l’appuntamento è per mercoledì 17 maggio, dalle 9. quando il depuratore aprirà le porte a cittadini, studenti, associazioni e curiosi di ogni età per iniziare con loro un “viaggio” alla scoperta dei segreti dell’economia circolare e dell’acqua come propulsore di innovazione, in grado orientare consumi e dinamiche ambientali, facendo leva sulla cultura e sul valore della risorsa idrica.

Sabato 20 maggio, ancora una volta, si apriranno le porte del depuratore di Bresso-Niguarda, che oltre a impianti tecnologici all’avanguardia, ospita anche alcune arnie, realizzate insieme ad Apicolturaurbana.it. La giornata prevede tre momenti per accedere all’impianto, rispettivamente alle 10.30, alle 11.30 e alle 12, ma soltanto il primo gruppo potrà avvicinarsi alle arnie, per non disturbare eccessivamente il ciclo quotidiano della vita delle api.
Questo evento è organizzato in collaborazione con Municipio 6 di Milano per coinvolgere tutti i cittadini che abitano nei pressi dell’impianto in iniziative ed eventi che hanno come filo conduttore inclusione, educazione, coesione sociale e attenzione all’ambiente. Sarà essenziale prenotarsi con anticipo, perché l’iniziativa è a numero chiuso e aperta a soli 40 partecipanti. Con il progetto di apicoltura urbana, CAP vuole dare un piccolo contributo alla preservazione delle api, nel quadro di una più ampia strategia di contrasto al cambiamento climatico e di promozione della resilienza del territorio servito.

Per informazioni e prenotazioni: Gruppo CAP – ufficiocsr@gruppocap.it

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI