18 C
Comune di Legnano
lunedì 18 Ottobre 2021

Gravi episodi di guerriglia urbana anche a Milano e Torino: in piazza la rabbia di ristoratori, commercianti, gestori di palestre

Ti potrebbe interessare

Allarme bomba a Varese: evacuata la sede delle Poste

E’ successo poco prima delle 14.30 di oggi, lunedì 18 ottobre: una telefonata anonima ha avvisato della presenza di una bomba all’ufficio Postale centrale...

Un “Carrello Comune” per aiutare chi colpito dagli effetti della pandemia a Legnano

Da qualche giorno è possibile contribuire alla raccolta fondi a favore dei cittadini colpiti dagli effetti della pandemia attraverso “Carrello Comune”, un progetto di...

Con il cadavere della madre nascosto nell’armadio continuava a riscuoterne la pensione: denunciato un 50enne nel Milanese

E’ successo nelle scorse ore a Buccinasco, nella periferia sud di Milano: i Carabinieri della Compagnia di Corsico sono intervenuti in un appartamento dove...

Si chiama “Ri-scatti” la mostra fotografica sui disturbi alimentari dei ragazzi

Si potrà visitare fino al prossimo 24 ottobre al PAC, a Milano, la settima edizione del progetto di fotografia sociale ideato dalla ONLUS "Ri-scatti",...

Sono degenerati nelle scorse ore i toni della protesta di alcune categorie di imprenditori e lavoratori, particolarmente penalizzati dalle misure contenute nell’ultimo DPCM, anti Coronavirus. Nella giornata e serata di ieri, lunedì 26 ottobre, in migliaia sono scesi nelle strade a manifestare contro le ordinanze del Governo e anche regionali, a Milano, Torino, Napoli, Roma e Palermo, dove le proteste si sono trasformate in azioni anche violente nei confronti delle Forze dell’ordine, che cercavano di calmare gli animi dei manifestanti.

Scene di autentica guerriglia urbana, cui si sono lasciati andare, da Nord a Sud, cittadini esasperati e sull’orlo del lastrico con le nuove restrizioni anti Covid-19.

Il bilancio a Milano è di alcuni feriti e una dozzina di persone fermate.

Più precisamente, manifestazioni di protesta contro la chiusura di bar e ristoranti dopo le 18, e lo stop alle palestre e alle attività sportive, si sono svolte anche a Cremona, Bologna, Genova, Catania, Lecce, Treviso, Trieste, Viareggio, ed altre sono state annunciate per le prossime ore. Tutto il Paese è contro i nuovi provvedimenti, soprattutto quelle categorie che dopo il lockdown si erano adeguate alle regole anti Covid-19, compiendo ristrutturazioni ed investendo denaro, azioni che oggi sembrano non avere più valore. 

Oggi, martedì 27 ottobre, il premier Conte incontrerà il Consiglio dei Ministri per varare le misure di sostegno per le categorie di lavoratori in difficoltà. Aiuti che dovrebbero arrivare entro la metà di novembre.

Articoli correlati

La Borsa di Milano assediata dagli attivisti del clima: montate le tende in piazza Affari

Sono accampati in piazza Affari a Milano, con una quindicina di tende i giovani che appartengono ai movimenti ambientalisti come Rise Up 4 Climate...

Scendono dalla gru gli operai in protesta a Cusano Milanino: le loro richieste sono state ascoltate

Si è conclusa con un confronto a tavolino che si svolgerà nel pomeriggio di oggi, mercoledì 30 giugno, la protesta inscenata questa mattina attorno...

Saracinesche abbassate per alcuni minuti: la protesta dei commercianti a favore delle riaperture nei fine settimana

Particolare quanto ben visibile la protesta andata in scena ieri mattina, martedì 11 maggio, nei mille e 300 centri commerciali d’Italia, dove i negozianti,...

Coprifuoco a mezzanotte? La decisione del Governo sarà presa a metà maggio

Su richiesta avanzata anche dalle Regioni, il piano del Governo Draghi potrebbe puntare verso nuove riaperture e il posticipo del coprifuoco a mezzanotte, con...

Heros Salvioli per il Luna park si scusa con Legnano e racconta il disagio dei giostrai

“Sono Heros Salvioli organizzatore del luna park Legnano, portavoce delle numerose famiglie ferme ormai da otto mesi in piazza Primo Maggio, e mi scuso...