Gallarate – Scoperto un doppio abbandono abusivo di eternit

Abbandono abusivo di eternit, nel Comune di Gallarate: il primo scarico risale al 3 marzo, il secondo all’ 11 marzo, e in entrambi i casi le lastre di amianto sono state avvolte da fogli di plastica, rinvenute all’esterno della scuola Gadda Rosselli, via Covetta e vicino al liceo di viale dei Tigli.

Ricevuta la segnalazione, dall’ufficio Lavori pubblici, è intervenuta la Polizia locale con l’appoggio di una ditta specializzata nella rimozione dell’amianto, che ha messo la zona in sicurezza.

Gli agenti del Comando di via Ferraris, hanno aperto un’indagine con lo scopo di risalire ai colpevoli dell’abbandono delle lastre di eternit.

E’ ipotizzabile che l’amianto sia stato scaricato di notte; visto le modalità dell’abbandono si ha la certezza che i responsabili siano gli stessi, il tipo di materiale e soprattutto l’involucro sono infatti identici.

Resta invece da capire come mai sia stata scelta l’area di due istituti scolastici per liberarsi dell’ingombrante e soprattutto pericoloso materiale. Gli autori dello scarico di rifiuti pericolosi rischiano un’ammenda che va da un minimo di 4mila euro a un massimo di 18mila euro. Oltre ovviamente all’addebito delle spese della rimozione e dello smaltimento.

print