Gallarate: nessuna traccia tossica nell’aria dopo l’incendio alla Gallazzi

E’ stato confermato nelle scorse ore dai tecnici dell’ARPA della Lombardia: l’incendio avventuo una settimana fa all’interno della ditta Gallazzi di Gallarate, non ha provocato la dispersione nell’aria di sostanze tossiche, né tantomeno di diossina.

Come ha confermato anche l’assessore regionale all’Ambiente, Raffaele Cattaneo, le analisi effettuate su più campioni hanno confermato i valori al di sotto delle soglie di sicurezza.

All’interno della Gallazzi, l’incendio è divampato a causa di una malfunzionamento del circuito dell’olio diatemico che, sversandosi, ha preso fuoco.

print