19 C
Comune di Legnano
sabato 18 Settembre 2021

GALLARATE – Delibera per la salvaguardia dei nidi di rondine

Ti potrebbe interessare

Legnano da il via alle celebrazioni di Dante Alighieri con mostre e conferenze

Sarà inaugurata domani, sabato 18 settembre, a Legnano, l’iniziativa culturale organizzata per celebrare il 700esimo anniversario della morte di Dante Alighieri. Il programma di “Nel...

Il piccolo non prende sonno: salvate per caso dodici famiglie da una fuga di gas

Se generalmente le notti insonni dei bambini sono un guaio per tanti genitori, questa volta i capricci notturni di un piccolo di 3 anni,...

Cicli terapeutici odontoiatrici con l’osteopatia per i bambini al Centro Porta Odontoiatria e Benessere

Il Centro Porta, che si trova a Busto Garolfo, nell'Alto Milanese, è da sempre promotore di un approccio multi specialistico in cui più discipline collaborano tra...

La GdF di Varese sequestra 20 chili di cocaina

E’ accaduto nei giorni scorsi a Varese: gli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno arrestato tre persone accusate di detenzione e...

La Giunta comunale di Gallarate ha approvato una “delibera salvarondini”. Si tratta di un atto d’indirizzo per preservare i siti in cui nidificano rondini, rondoni e balestrucci. Il documento recepisce una proposta di Lipu e Birdlife International, network mondiale per la protezione dell’avifauna che ha inserito le specie considerate tra quelle minacciate in tutta Europa.
La delibera vieta, su tutto il territorio comunale, di distruggere o danneggiare i nidi di rondine, rondone e balestruccio, anche quando, in autunno e inverno, questi sono vuoti (come noto, le specie migratorie citate tornano a occupare gli stessi nidi per più anni consecutivi). La deroga al divieto è prevista solo in caso di demolizione di fabbricati. Dopo restauri e ristrutturazioni si invita a posizionare nidi artificiali, a mantenere aperte le cavità dei coppi dei tetti posti in prima fila e ad assicurare che i sottotetti e i cornicioni abbiano un’angolazione di 90 gradi rispetto alle mura, così da consentire nuove nidificazioni.
La protezione dei nidi, oltre a dare un contributo per frenare la diminuzione di esemplari, può avere ricadute positive nel contenere la presenza di insetti sul territorio, dal momento che una singola rondine può eliminare ogni giorno fino a 3.000 fra mosche, zanzare e simili.

Articoli correlati