Gallarate – Aggredito di nuovo il sacrestano della basilica

Preso di mira da tempo da un soggetto nullafacente che ce l’ha con lui, perché di origini straniere, è stato aggredito un paio di notti fa il sacrestano della basilica di Santa Maria Assunta a Gallarate, dove lo stesso lavora da più di vent’anni.

Questa volta Deodatus Nduwimana, cittadino italiano da quattro anni, è stato insultato e spintonato fino a cadere a terra.

Dalle parole ai fatti: quell’uomo che ha deciso di tormentare Nduwimana con gli insulti, e che vivacchia vicino alla chiesa, adesso gli ha messo le mani addosso e il suo gesto stavolta è stato denunciato alle autorità competenti.

Il sacrestano a questo punto si dice preoccupato per la sua incolumità.

print