sabato, 13 Aprile 2024

Frutta e verdura al gelo: in azione gli impianti salva mele dalla brina

Il maltempo con freddo e gelo si abbatte sui frutteti e sui campi coltivati in diverse zone della Lombardia, in questi giorni, mettendo a rischio frutta e ortaggi, dalla Valtellina al Mantovano: è quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti Lombardia sugli effetti del ritorno di temperature sotto zero, dopo un inverno caldo, che dal punto di vista climatologico ha fatto segnare una temperatura di 1,38 gradi in più nel Nord Italia.

Così in Valtellina, come spiegato dalla Coldiretti regionale, durante la notte e nelle ore più fredde per salvare i meli in fioritura sono entrati in azione gli impianti di irrigazione antibrina che, nebulizzando un sottile velo protettivo di acqua, creano una patina su rami e frutticini che ghiaccia senza soffocare o bruciare la pianta, proteggendola al tempo stesso dal crollo eccessivo delle temperature.

Gelo anche in provincia di Mantova, dove si temono gli effetti negativi del brusco calo delle temperature su frutta e ortaggi in pieno campo. “La colonnina è rimasta sotto lo zero solo per qualche ora. Al momento non abbiamo riscontrato danni, ma dovremo aspettare i prossimi giorni per capire se effettivamente la gelata ha lasciato qualche strascico sulle piante”, racconta Pier Paolo Morselli, frutticoltore di Ostiglia.

Il ritorno del freddo a oltre due settimane dall’inizio della primavera e praticamente alla vigilia di Pasqua si abbatte su una natura in tilt con le coltivazioni ingannate dal clima che si sono risvegliate prima del solito. I raccolti sono sempre più esposti alle conseguenze dei cambiamenti climatici che nell’ultimo anno hanno causato danni per oltre 6 miliardi all’agricoltura italiana.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI