sabato, 22 Gennaio 2022

Fermare lo sport in difesa della salute

In questo periodo di emergenza sanitaria nel combattere il Coronavirus, anche per lo sport di Busto Arsizio sono stati presi drastici provvedimenti, annullando tutti gli incontri e le manifestazioni, tutti gli eventi sportivi e le gare di ogni grado, per limitare il contatto fisico degli atleti, con la speranza di fermare questa pandemia: lo sport in questo momento può aspettare, la salute viene prima di tutto.

L’invito a stare a casa, non andare a correre o uscire in bicicletta, con la certezza di un futuro con più sport e più tempo libero per assaporare la passione sportiva di chiunque, è stato espresso in una nota, dell’assessore allo Sport Laura Rogora: “Questo virus non guarda in faccia a nessuno, che sia giovanissimo o non più giovane, anche gli atleti vengono colpiti e nessuno è immune. Mi associo ai tanti inviti a stare a casa, purtroppo c’è ancora troppa gente in giro che non ha percepito la serietà del problema. Chi vuole fare dello sport da casa può seguire i tanti programmi televisivi e farlo in questa modalità. I progetti sospesi sono tanti, in particolare “Talento Passione Lavoro“, un’iniziativa di carattere socio sportiva, con cui speriamo di ripartire al più presto. Dove non c’è sicurezza chiudiamo, non rischiamo con la vita di nessuno”.  

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI