giovedì, 29 Settembre 2022

FAGNANO OLONA – Ennesima truffa dello specchietto di un 40enne recidivo

Ancora truffe dello specchietto: nuova denuncia per il 40enne di origini siciliane, gia’ ritenuto responsabile di un raggiro consumato lo scorso aprile ai danni di un ottantenne, e denunciato alla procura di Busto Arsizio negli ultimi giorni di maggio. Nelle scorse ore, i Carabinieri di Fagnano Olona, eccellentemente coordinati dal Comandante della Stazione, Maresciallo Antonio Cittadini, nel corso degli accertamenti relativi al fenomeno criminale comunemente noto come “truffa dello specchietto”, hanno deferito nuovamente in stato di libertà, per il reato di tentata truffa, il 40enne di origini siciliane, disoccupato e pregiudicato, probabilmente itinerante tra i campi nomadi del Piemonte e del milanese. L’uomo, lo scorso 30 maggio, ancora a Fagnano Olona, aveva attuato per l’ennesima volta la truffa, simulando, alla guida della propria autovettura (una Fiat Punto bianca), un sinistro stradale, in cui ha finto di subire la rottura dello specchietto, in realta’ gia’ rotto e tentando, con i soliti raggiri (“non chiamiamo l’assicurazione”) di farsi consegnare da un pensionato 76enne fagnanese, la somma in denaro di 100 euro, come risarcimento del danno insesistente. A questo punto, – aggiungono dal Comando Carabinieri di Busto Arsizio -, vale la pena di fare una raccomandazione ai cittadini: se vi capita un episodio del genere – cioe’ che qualcuno vuole farvi credere che durante la marcia dei veicoli avete rotto lo specchietto di un’altra vettura –, chiamate subito le forze di polizia tramite il numero 112.

 

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI