giovedì, 27 Gennaio 2022

Ergastolo per il fratello delle sorelle Agrati morte nell’incendio della loro abitazione

La sentenza è arrivata nelle scorse ore: Giuseppe Agrati, fratello di Carla e Maria, unico superstite dell’incendio che nell’aprile del 2015 ha devastato la loro abitazione, in via Roma a Cerro Maggiore, in provincia di Milano, è stato condannato all’ergastolo dal Tribunale di Busto Arsizio, ritenuto responsabile di aver appiccato il fuoco intenzionalmente.

L’uomo, un 70enne, ha provocato la morte delle due sorelle, per questioni di eredità. La decisione della Corte d’Assise arriva dopo più di un anno di dibattimento e due perizie nei confronti di Agrati, risultato capace di intendere e di volere, la notte del rogo.

L’ergastolo è per duplice omicidio; le motivazioni della sentenza saranno depositate nei prossimi novanta giorni, come stabilito dalla legge. I legali di Agrati hanno già annunciato di voler ricorrere in appello. All’ergastolo si sommano nove mesi di isolamento diurno, l’interdizione per sempre dai pubblici uffici, quindi la condanna al risarcimento delle parti civili.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI