EMA: non è ancora detta l’ultima parola

Roberto Maroni e Giuseppe Sala il giorno delle votazioni per la sede EMA (Foto da Il Messaggero)

Colpo di scena nell’attribuzione ad Amsterdam della sede dell’EMA, European Medicines Agency, l’Agenzia europea del farmaco che avrebbe voluto ospitare Milano: l’edificio nella capitale d’Olanda, previsto per l’agenzia, non è pronto e nemmeno sembra averne i requisiti adatti.

Si riaccende così per l’Italia e per il capoluogo lombardo la speranza di riconsiderare la scelta della città sede, dopo che Milano candidata come Amsterdam, aveva perso la possibilità di accogliere l’EMA durante un’ultima selezione, per altro tirata a sorte.

Come ha spiegato nelle ultime ore il direttore dell’EMA, Guido Rasi, Milano è pronta e con le carte in regola.

Dal Governo l’avvio delle iniziative istituzionali per riaprire la pratica “EMA a Milano”.

print