venerdì, 23 Febbraio 2024

Educazione stradale ai più piccoli: la Polizia locale a Villastanza incontra i bambini

Piccoli pedoni ed automobilisti crescono, a Villastanza: gli agenti della  Polizia locale si sono impegnati in questi giorni ad incontrare i bambini della scuola dell’Infanzia paritaria “Don Franco Facchetti”, per un mini corso di educazione stradale.

Come spiegato dal Comune di Parabiago, si tratta del progetto di educazione stradale promosso dall’Assessorato alla Sicurezza su richiesta della scuola dell’infanzia stessa. La proposta ha coinvolto, a turno, le quattro classi dei bambini che la frequentano, per renderli consapevoli delle regole stradali.

L’Amministrazione comunale ha già promosso, negli scorsi anni, progetti di educazione stradale nelle scuole medie cittadine, ma è la prima volta che gli agenti di Polizia locale si “misurano” con un linguaggio più semplice e adatto ai più piccoli, come si legge in una nota.
“Sensibilizzare i più piccoli a un corretto comportamento stradale è un dovere che abbiamo come amministratori e adulti, sia in termini di educazione civica, sia di protezione della vita del singolo. Sapere come attraversare la strada, fermarsi davanti alle strisce pedonali quando si guida una moto o saper rispettare semafori e stop, è un apprendimento che inizia dalla pratica anche a questa età, oltre ad essere un’esperienza gioiosa, ma anche utile per il loro futuro. Vederli attenti alle spiegazioni degli agenti è stato davvero interessante”, commenta il sindaco Raffaele Cucchi.

Superato l’esame di comportamento stradale, gli agenti hanno consegnato a ciascuno bambino la propria “patente”. 

“L’educazione stradale è una cosa seria anche se proposta sotto forma di gioco e in miniatura. Il comportamento stradale è una disciplina che si apprende e, in questi giorni, i bambini, oltre a incuriosirsi e divertirsi, sono stati scherzosamente multati proprio per rendere più reale possibile la simulazione della strada. Un grande ringraziamento va rivolto ai nostri agenti di Polizia locale e al Comandante per essersi resi disponibili a strutturare e proporre questo progetto, insegnando le regole stradali con un linguaggio adeguato ai più piccoli”, ha detto l’assessore alla Sicurezza Barbara Benedettelli.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI