martedì, 29 Novembre 2022

Ecco come sarà il Campus Beata Giuliana

(Foto da un rendering del progetto)

E’ stato approvato in questi giorni dalla giunta comunale di Busto Arsizio, un project financing: realizzazione, manutenzione, conduzione e gestione funzionale ed economica dell’impianto sportivo denominato “Campus Beata Giuliana”, che sarà realizzato tra le vie Minghetti, Stelvio e Sempione, dalle “ceneri” del Palaghiaccio, struttura mai terminata.

Un quartiere, quello di Beata Giuliana, in costante fermento per l’Amministrazione comunale e, in particolare, per il sindaco Emanuele Antonelli che ha voluto dare una svolta ad una zona della città da tempo dimenticata, con la costruzione di nuovi edifici: il complesso denominato “ex Mizar”, il sottopasso che collegherà il quartiere Sant’Anna, il nuovo ospedale e ora il Campus che ospiterà diverse discipline sportive.

Si tratta di un progetto da 22 milioni di euro, contributo a carico dell’Amministrazione comunale pari a 4,5 milioni di euro per il Palaginnastica: l’iter burocratico con gara europea per identificare i privati che costruiranno gli edifici, tempo tre mesi per aprire le buste e affidare i lavori definitivi. La proposta progettuale “Campus Beata Giuliana” arriva da Noka, Acquaverde Costruzioni, in seguito anche da Antonelli Impianti.

Il Palaghiaccio sarà costituito da una struttura polifunzionale, con una pista del ghiaccio coperta e una pista regolamentare da hockey di 60×30 metri. Superficie di circa 4.700 mq., dotato di mille posti a sedere. Il Palaginnastica soddisfa l’esigenza di dotare il Comune di una struttura per l’attività agonistica, rappresenta una priorità per l’Amministrazione comunale di Busto , ed andrà a sostituire l’inidonea attuale sede della società sportiva ginnastica Pro Patria. La palestra di roccia sarà una struttura per l’arrampicata al coperto, superficie di circa 1000 mq., altezza massima di 10 metri.

Il Centro medico Polispecialistico, la struttura medico sanitaria, erogherà servizi connessi alla medicina sportiva e alla riabilitazione. Ospiterà studi medici diagnostici e per la riabilitazione con sale di fisioterapia, ginnastica e percorsi in acqua. L’edificio è disposto su due livelli fuori terra con una superficie di circa 1000 mq.

Nelle aree esterne ci saranno un parco, lo skate park, un campo polivalente per pallacanestro e pallavolo, l’area giochi per bimbini, una pista ciclopedonale.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI