domenica, 26 Giugno 2022

Donazione organi in Comune il vanto del sindaco Cecchin

Il sindaco di San Giorgio su Legnano Walter Cecchin

Lo dichiara senza esitazioni il sindaco di San Giorgio su Legnano, Walter Cecchin, alla domanda “Qual è la cosa migliore che hai fatto nel tuo mandato elettorale?”: aver sostenuto l’attivazione del servizio “Scelta in Comune”, a favore della donazione degli organi dichiarata in anagrafe.

Cecchin ne è certo, tra tante scelte operate negli anni, quella di un anno e mezzo fa, relativa alla donazione degli organi è la migliore della lista, anche perché in queste settimane è stata superata la soglia delle duecento adesioni: un’autentica “concorrenza” da parte del Comune alla sezione Aido locale.

“In questi giorni mi è stato chiesto quale fosse la scelta o la cosa più importante che come sindaco ho fatto nel mandato ormai in scadenza. Non ho dubbi sulla risposta: il servizio attivato a luglio 2015, tra mille difficoltà burocratiche e pratiche, per la scelta della donazione degli organi e tessuti in Comune”, spiega il sindaco, che sottolinea anche come sia stato possibile arrivare a tanto grazie, alla partecipazione e alla fiducia dei dipendenti comunali.

“Ringrazio Angela, Gianlaura, Danila e Daniela per aver condiviso e sostenuto con noi questa sfida alla vita. Ormai da tempo in alcune amministrazioni è possibile esprimere il consenso all’espianto al momento del rinnovo della carta di identità. Sono 380mila gli italiani che hanno deciso di dire sì alla donazione in questo modo, mentre le amministrazioni che hanno attivato la procedura sono soltanto 1.350”, commenta Cecchin.
Su 8.200 Comuni italiani, San Giorgio c’è.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI