venerdì, 20 Maggio 2022

Don Emanuele Tempesta nega ogni accusa di abusi su minori. Ma rimane ai domiciliari

Ha rigettato ogni accusa di abusi sessuali su minori, il sacerdote di Busto Garolfo, Comune nell’Alto Milanese, interrogato ieri lunedì 19 luglio in tribunale a Busto Arsizio dal giudice per le indagini preliminari, dopo l’arresto di giovedì scorso.

Don Emanuele Tempesta, 29enne, si è detto colpito da accuse infamanti e molto provato dall’intera vicenda. Le sue vittime sarebbero cinque bambini, tra i 10 e i 16 anni, che il sacerdote avrebbe abusato sessualmente da febbraio del 2020 a maggio 2021, nelle parrocchie Santa Geltrude e Santi Salvatore e Margherita.

Dal canto suo, la Diocesi di Milano si è messa a disposizione dell’autorità giudiziaria, per fare chiarezza sulla vicenda, nonché garantire la tutela dei minori coinvolti, avvalendosi anche della consulenza del “Referente diocesano per la tutela dei minori”, ufficio istituito nel 2019.

Don Tempesta per il momento rimane agli arresti domiciliari.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI