mercoledì, 22 Maggio 2024

Disinnescata una bomba inesplosa della Seconda Guerra mondiale

(Foto ANSA)

E’ stata disinnescata nelle scorse ore nella periferia di Viterbo un bomba inesplosa, risalente alla Seconda Guerra mondiale. L’ordigno, del peso di più di 2mila chilogrammi, è stato rinvenuto in un cantiere, immediatamente bloccato.

Per le operazioni di disinnesco e rimozione della bomba è stato necessario allontanare dalle loro case 36mila cittadini, residenti in un’area di circa 1 chilometro e mezzo di raggio, rispetto a dove è stata trovata la bomba. Agli artificieri del 6° Reggimento Genio Pionieri dell’Esercito sono state affidate le delicate operazioni di rimozione delle spolette della bomba, che risultavano ancora tutte e tre armate, il che significa pronte ad esplodere.

La bomba è stata quindi trasportata in una sede militare idonea, ed attrezzata per procedere con lo svuotamento dal manufatto del materiale esplosivo caricato al suo interno.

I viterbesi evacuati sono stati ringraziati dal loro sindaco, Chiara Frontini, che ha apprezzato la collaborazione e la disponibilità di tutti, mantenute fino al completamento delle operazioni. Come riportato da fonti vicine all’episodio, sono stati organizzati dei punti di raccolta, con anche un piccolo ospedale da campo, dove gli evacuati hanno potuto attendere tutti insieme.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI