4.3 C
Comune di Legnano
mercoledì 3 Marzo 2021

Diamo una nuova mano a Leonardo: prosegue la raccolta fondi per il 15enne infortunato

Ti potrebbe interessare

Addio al dj Claudio Coccoluto

Si è spento a 59 anni, nella sua casa di Cassino, dopo una lunga malattia, il noto dj Claudio Coccoluto, uno dei più conosciuti...

Un progetto a sostegno delle donne che affrontano la malattia oncologica a Legnano

Al via a Legnano ad una particolare raccolta di fondi, in occasione dell'8 Marzo, Festa della Donna, organizzata dalle associazioni T-CLAR e By hand-Giancarlo...

Dopo le scatole di Natale Castellanza si impegna per il “Sacchettuovo”

In vista delle feste di Pasqua, a Castellanza c’è già chi si mobilita a favore dei più bisognosi. Dopo la raccolta delle scatole di Natale,...

L’ospedale di Cuggiono apre una nuova sede per le vaccinazioni anti Covid-19

Lo ha reso noto nelle scorse ore l’ASST Ovest Milanese: da giovedì 4 marzo entrerà in funzione negli spazi del Centro Prelievi dell’ospedale di...

Intervistato questa mattina dai microfoni di Radio Delta Live, la diretta di Radio Delta International con Rudy Neri e Lisa Ferrario alla consolle, il papà di Leonardo Ravelli, Claudio, ha raccontato come si sta svolgendo la raccolta di fondi in corso, per dotare di una nuova mano il 15enne ferito da un botto inesploso, la notte di Capodanno del 2020.

A Leonardo è stata amputata la mano sinistra, devastata dall’esplosione, ma sono stati salvati il braccio e le terminazioni nervose, che adesso possono essere collegati ad una mano artificiale, perfettamente funzionante.

Tale arto però ha dei costi che la famiglia Ravelli non riesce da sola a sostenere, e da qui è stata avviata una raccolta di contributi, che aiuterà nell’acquisto della nuova mano per il ragazzo.

“Leonardo è forte e ha reagito bene all’incidente, rendendosi anche conto che poteva andare molto peggio di così. Il nostro appello è anche a tutti i ragazzi che non devono sottovalutare la pericolosità dei botti inesplosi a Capodanno, ma tenersene alla larga”, ha detto il papà di Leonardo, fiducioso nella possibilità di ridare una vita normale al figlio.

Il costo della protesi si aggira attorno ai 50mila euro: la raccolta di fondi, in poco tempo ne ha già raccolti più di 17mila.

Tutti coloro che desiderano partecipare alla donazione, possono farlo collegandosi alla piattaforma: https://gofund.me/0bfeb3ae

“Diamo una nuova mano a Leonardo” è anche una pagina Facebook dove si trovano gli aggiornamenti sulla situazione di Leo, e il suo dolcissimo sorriso.

Articoli correlati

Un progetto a sostegno delle donne che affrontano la malattia oncologica a Legnano

Al via a Legnano ad una particolare raccolta di fondi, in occasione dell'8 Marzo, Festa della Donna, organizzata dalle associazioni T-CLAR e By hand-Giancarlo...

Più sicura la scuola a Castellanza con il sostegno di tutta la comunità

Aiutare la scuola a mantenere sempre un alto livello di sicurezza nelle classi. E’ questo il senso dell’iniziativa nata da alcuni genitori dell’Istituto Comprensivo...

Una raccolta fondi in memoria di Niccolò Sartoni

E’ stata la fidanzata di Niccolò Sartoni, il giovane insegnante di scienze motorie all’Istituto Barbara Melzi di Legnano, e giocatore di basket del Basket...

Proseguono numerose le azioni solidali a Legnano

La solidarietà non si ferma a Legnano: un gruppo di poco più di venti amici, abituali frequentatori dei campi di calcetto e Roberta Paparatto,...

Record di donazioni alla Fondazione dei 4 Ospedali

Grande sinergia, grande collaborazione alla base del successo ottenuto dalla Fondazione dei Quattro Ospedali, della ASST Ovest Milanese. In poche settimane sono stati raccolti già...