12.6 C
Comune di Legnano
lunedì 26 Ottobre 2020

Depuratore di Canegrate: i nasi elettronici e quelli umani dicono ok alle migliorie

Ti potrebbe interessare

“Ci piace costruire”: il Centro Carni Rigamonti si racconta tra riorganizzazioni e svolte

Anche il Centro Carni Rigamonti Srl di Parabiago, realtà produttiva e commerciale ben nota sul territorio dell’Alto Milanese, ma anche a Milano...

“Vera e Giuliano” 60 anni d’amore e sodalizio artistico

Con un docufilm al debutto nella sezione “Omaggi” della Festa del Cinema di Roma dal titolo “Vera e Giuliano”, Fabrizio Corallo racconta...

Anche il sindaco di Parabiago con le Forze dell’ordine per controllare il coprifuoco

Anche il sindaco di Parabiago Raffaele Cucchi, si sta impegnando nei pattugliamenti in città, eseguiti dalle Forze dell’ordine, per vigilare sul rispetto...

Nuovi orari per i cimiteri a Legnano: il sindaco fa appello al senso di responsabilità

Il sindaco di Legnano Lorenzo Radice ha firmato l’ordinanza che modifica e amplia gli orari di apertura dei cimiteri cittadini. Il provvedimento...

A pochi giorni dalla conclusione di un intervento di miglioramento dell’impianto di depurazione delle acque reflue, al quartiere Cascinette di Canegrate, sia i rilevatori elettronici, sia i residenti della zona, denominati “nasi” nella particolare campagna di controllo avviata anni fa, stanno concordando sui risultati ottenuti: non più emissioni maleodoranti si generano all’interno della struttura.

A settembre del 2019 CAP Holding, il gruppo che si occupa della gestione dell’acqua nei Comuni dell’Alto Milanese e di Città Metropolitana, ha avviato i lavori di efficientamento del depuratore investendo 2,8 milioni di euro. Ora i lavori sono finiti, con la messa in funzione di tre nuove vasche, trasformate in “invasi di stoccaggio”, progettate per raccogliere e trattare le piogge intense, e con all’avvio di un processo di depurazione più efficiente in grado di ridurre al minimo i cattivi odori, cui si aggiungono un ciclo costante di svuotamento e lavaggio degli invasi, quindi un sistema di telecontrollo in grado di segnalare flussi anomali, ovvero scarichi illeciti.

“I nasi elettronici dicono che la situazione è migliorata, per noi sono ancora più importanti le rilevazioni dei nasi umani. I nasi umani sono quelli del tavolo tecnico sui problemi del depuratore, nato per volontà dell’Amministrazione comunale e al quale partecipano, oltre ai tecnici, cittadini canegratesi del quartiere Cascinette che abitano in prossimità del depuratore. I lavori, incalzati dal confronto periodico con i cittadini, sembrano dare i frutti desiderati. Nel passato l’estate era il periodo di punta dei miasmi: nel 2020 i disagi lamentati gli scorsi anni appaiono un ricordo”, come si legge in una nota diffusa dal Comune.

Articoli correlati

Nuove vasche al depuratore di Canegrate: stop ulteriore alle “puzze”

Si sta concludendo in questi giorni, all’impianto di depurazione delle acque di Canegrate, un particolare intervento di rinnovamento della struttura, con la...

Nessun guasto al depuratore di Canegrate

Nessun guasto o malfunzionamento è avvenuto lo scorso 13 dicembre al depuratore di Canegrate. Lo comunicano in una nota dalla...

Il feto di un bambino riemerge dalle acque di un depuratore

Tragica scoperta qualche giorno fa, ma raccontata soltanto nelle scorse ore, a Verderio, nel Lecchese: in una vasca dell’impianto di depurazione è...

Sono finiti i lavori al depuratore delle Cascinette

"Terminata oggi intorno alle 17 l’ultima fase dei lavori al depuratore di Canegrate, con squadre che si sono alternate per 35 ore continuativamente,...

Chiude il depuratore di Canegrate: il disastro del fiume Olona

Come da cronoprogramma è stata avviata questa mattina, lunedì 23 settembre, la chiusura del depuratore di Canegrate, nell’Alto Milanese, per permettere l’esecuzione...