domenica, 19 Maggio 2024

Denunciato il proprietario di due dogo argentini: avrebbe tagliato le orecchie ai suoi cani

(Foto di Wilfried Santer - Pixabay)

E’ stato denunciato nelle scorse ore a Varese, nell’ambito delle attività svolte quotidianamente dai Carabinieri Forestali a tutela del benessere degli animali, dal personale militare della Stazione Carabinieri Forestale di Arcisate, in collaborazione con personale medico veterinario dell’ATS Insubria, il proprietario di due cani di razza dogo argentini, accusato di maltrattamento di animali.

L’uomo è stato trovato in possesso dei due cani di razza con le orecchie tagliate, con un’operazione di “conchectomia”.

Come si legge in una nota diffusa dall’Arma, secondo l’ipotesi accusatoria, l’uomo non ha saputo dimostrare che il taglio è stato effettuato per motivi sanitari, unica eccezione possibile prevista dalla normativa che altrimenti ne vieta la pratica. Secondo l’art. 10 della Convenzione Europea di Strasburgo per la protezione degli animali da compagnia del 13/11/1987, ratificata dall’Italia nel 2010 con Legge n. 201/2010, gli interventi chirurgici destinati a modificare l’aspetto di un animale da compagnia o finalizzati ad altri scopi non curativi, quali a titolo di esempio il taglio di coda e delle orecchie per finalità estetiche sono vietati.
Chi trasgredisce al divieto, in base all’Ordinamento Giuridico Italiano è punibile per aver cagionato lesione all’animale con crudeltà, senza necessità. Tale condotta rientra nella fattispecie del reato
previsto e punibile con la reclusione da 3 a 18 mesi, o una multa da 5mila a 30mila euro.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI