Decedute praticamente sul colpo le tre vittime del treno deragliato

treno deragliato interno

Stando ad alcune indiscrezioni sui risultati delle autopsie, condotte ieri sulle tre donne, Giuseppina Pirri, 39 anni, Pierangela Tadini, 50 anni e Ida Milanesi, 61 anni, rimaste uccise nell’incidente ferroviario di Pioltello, lo scorso 25 gennaio, sembrerebbe molto plausibile che tutte e tre siano morte sul colpo.

Un elemento questo che potrebbe essere di sollievo per i loro familiari, rispetto allo strazio di quanto accaduto.

Proseguono intanto le indagini mirate a ricostruire la dinamica dell’incidente, e a stabilirne le responsabilità.

Più di cento persone hanno risposto all’appello diramato dalla Polizia Ferroviaria, tra le stazioni di Cremona e Milano, affinché chi era sul treno deragliato renda la propria testimonianza sui fatti. Oltre ai viaggiatori saranno ascoltati anche i soccorritori, i tecnici e gli abitanti della zona dove è avvenuto il deragliamento.

print