sabato, 22 Gennaio 2022

Dalla Liguria la donazione per la nuova mano di Leonardo

Si conclude felicemente la raccolta di fondi destinata all’acquisto di una mano artificiale per il 15enne Leonardo Ravelli, di Cuggiono, nel Milanese, ferito da un petardo inesploso la notte di Capodanno del 2020: una coppia di imprenditori liguri, Aldo Spinelli, ex presidente del Genoa e del Livorno, e sua moglie, ha deciso di regalare al ragazzo la nuova mano.

La storia di Leonardo è balzata alle cronache più recenti, quando la sua famiglia ha avviato una raccolta di fondi, attraverso la piattaforma di crowdfunding “Gofundme”, per provvedere all’impianto di una mano artificiale, operazione costosa ma risolutiva, in grado di ridare una vita normale al ragazzo, al quale sono state salvate dall’amputazione tutte le terminazioni nervose, che serviranno per il nuovo impianto.

Con grande sorpresa dei suoi familiari e dei suoi amici, è arrivata nelle scorse ore la notizia della donazione: Spinelli ha dichiarato la sua intenzione ai microfoni del TG Regionale della Liguria (il papà di Leo, Claudio, vive a Moneglia).

Anche questa volta il tam tam della solidarietà ha funzionato, come la generosità. “E’ un’emozione incredibile. Un grazie immenso a tutti coloro che ci hanno aiutato e al signor Aldo Spinelli e a sua moglie per l’incredibile gesto”, il commento dei genitori di Leonardo.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI