Da lunedì le lettere ai malati cronici lombardi: spiegato il nuovo modello di sanità

Attuarla del tutto e correggerne eventuali discrepanze comporterà ancora del tempo, ma lunedì 15 gennaio saranno spedite a tre milioni di pazienti cronici, che abitano in Lombardia, le lettere che illustrano la nuova riforma della Sanità regionale.

Più precisamente, come ha spiegato in questi giorni l’assessore al Welfare Giulio Gallera, saranno illustrate le novità per quanto riguarda la cronicità, e le possibilità di cura ed assistenza previste dal nuovo modello.

Ai pazienti cronici sarà data la possibilità di essere seguiti nei loro percorsi di terapia e cura da un unico “gestore”, che potrà essere il medico di base o una struttura sanitaria, a scelta del malato. Per esami, terapie, introduzione di medicinali o altro, il paziente sarà seguito in modo univoco dalla nuova figura, che aggiornerà anche il calendario con le scadenze di cure ed esami, informandone gli interessati.

Si prevede un’ottimizzazione generale dei tempi e degli approcci al sistema sanitario, che si spera possa tradursi in una migliore condizione di assistenza e di vita per i malati cronici.

print