Cyberbullo spedito in un centro di terapia : primo provvedimento a Milano

cyberbullismo 2
(Foto da web - Il Sole 24Ore)

Succede a Milano per la prima volta: la Questura ha ammonito un “cyberbullo”, che per mesi ha infastidito oltre ogni limite un ragazzo di 14 anni, suo coetaneo, pubblicando sui social foto e video del malcapitato, a scopo intimidatorio.

Il bullo informatico è stato messo nelle condizioni di non offendere più, dalla Polizia postale, cui si è rivolto il padre del ragazzo vessato, che nel frattempo è caduto in una particolare crisi depressiva.

Il giovane cyberbullo dovrà seguire un percorso terapeutico, all’interno di un centro riabilitativo.

print