domenica, 26 Giugno 2022

CURIOSITA’ – Dopo assicurazioni e gestori luce/gas, arriva sul web il comparatore di funerali

E’ nato LASTELLO.it (da Last Hello), il primo comparatore di servizi funebri al mondo.
La nuova startup Romana, grazie al portale web realizzato, permette in pochi click di scegliere e comparare le offerte delle varie Agenzie Funebri Italiane, classificandole per prezzo o vicinanza, arrivando così ad avere varie offerte per un funerale su misura alle proprie necessità (Essenziale – Standard – Lusso)
Il portale, però, non è basato semplicemente sul confronto del prezzo: LASTELLO punta alla qualità del servizio e alla professionalità delle agenzie iscritte, per questo motivo è in messa a punto un algoritmo che
riuscirà a comparare e a mostrare la qualità e l’esperienza delle stesse agenzie.
“LASTELLO si propone come il portale definitivo che cambierà le vecchie logiche di un mercato difficile e non sempre pulito.”
In un momento così delicato, come l’incombenza di un lutto in famiglia, dover organizzare un funerale senza nessuna conoscenza non fa che aumentare lo stress e il disagio del momento: LASTELLO permette all’utente di trovare la giusta agenzia funebre in pochi passaggi.
“Ad oggi chiunque può andare sul portale e, con soli 5 click, sapere quante agenzie sono presenti intorno a lui e qual è la spesa che è necessario affrontare.”
Il portale LASTELLO.it, ottimizzato per smartphone, permette inoltre di selezionare la tipologia del funerale richiesto (Classico in loculo, Cremazione, Inumazione con seppellitura); scegliere i principali componenti di un funerale, come la tipologia di bara, carro funebre, lapide o monumentino; selezionare addirittura quali e quanti fiori o valletti avere durante la funzione.
Come è nata l’idea?
L’idea di lastello.it è nata meno di 1 anno fa e, più in generale, la voglia di cambiare le cose in meglio e di fare innovazione digitale , i due fondatori della startup Romana, Gianluca Turs e Riccardo Pirrone, ce
l’hanno sempre avuta; era un periodo in cui ci scervellavano nel trovare qualche idea che non fosse già stata battuta.
Hanno valutato un po’ di settori in difficoltà e una serie di tecnologie sulla cresta dell’onda: alla fine, dopo un po’ di brainstorming e di idee bizzarre, è saltato all’occhio il tema dei funerali e tutte quelle storie di
poca chiarezza e speculazione che questo mondo si trascina dietro.
Hanno quindi abbandonato le idee bizzarre e scelto quella ancora più bizzarra.
E’ online inoltre un Video Spot dove viene spiegato il funzionamento del portale:

Ai posteri l’ardua sentenza…

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI