mercoledì, 28 Febbraio 2024

Cosa uccide gli italiani lungo le strade? La guida delle vetture distratta dai telefonini

(Foto di Sabine - Pixabay)

Italiani alla guida dell’auto distratti dagli smartphone: è questa la causa principale degli scontri stradali. Lo rivela una recente ricerca di ANAS condotta dal CSA Research, il Centro Statistica Aziendale: “il 10% degli italiani mentre è al volante gira un video con il cellulare”, e tra questi “il 3,1% lo ha fatto in prima persona, sia uomini, sia donne in una fascia di età compresa tra 24 e 44 anni”.

Lo studio ha analizzato le risposte di un campione di 4mila persone, nonché quelle derivate da più di 5mila osservazioni dirette lungo le strade. I risultati sono stati presentati in questi giorni durante il convegno intitolato “Sicurezza stradale, obiettivo zero vittime”, organizzato da ANAS insieme alla PIARC, l’Associazione mondiale della strada, e il Ministero dei Trasporti, in occasione della Giornata mondiale in ricordo delle Vittime della strada.

Dati ISTAT raccontano che nel 2022 le persone decedute per scontri stradali sono state più di 3mila, in aumento del 9,9% rispetto al 2021. E l’uso del telefonino alla guida, in particolare per fare delle riprese video, è la prima causa dei sinistri, più dell’alta velocità e dello stato di ebbrezza alla guida.

Tra gli altri comportamenti scorretti lungo le strade, il mancato rispetto delle distanze di sicurezza tra i veicoli, il mancato uso delle cinture di sicurezza (10,6%), il mancato impiego dei seggiolini per i bambini (46,8%).

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI