domenica, 29 Gennaio 2023

Convivenza stradale in via Per Canegrate: sicurezza per pedoni, ciclisti e auto

(Foto da web)

La giunta comunale di Legnano, su proposta dell’assessore alle Opere pubbliche Marco Bianchi, ha approvato in questi giorni il progetto esecutivo per la riqualificazione funzionale e la messa in sicurezza del secondo lotto di via Per Canegrate. L’importo dei lavori è di 600mila euro, finanziati con risorse del bilancio comunale.

Procediamo con i lavori di messa in sicurezza della nostra rete viaria intervenendo su una direttrice, quella di via Per Canegrate, già interessata lo scorso anno da un intervento strutturale sulla prima tratta. Nell’ottica di una città accessibile e a misura dei soggetti più fragili questo intervento si concentra su una strada che in passato ha registrato diversi incidenti per l’alta velocità dei veicoli. Al termine dei lavori avremo una strada, in tutta la sua lunghezza, più sicura e dove potranno convivere pedoni, ciclisti e veicoli”, spiega l’assessore.

Come si legge in una nota, le opere previste dal progetto riguardano l’adeguamento funzionale e il miglioramento delle condizioni di sicurezza della circolazione veicolare lungo via Per Canegrate. Gli interventi infrastrutturali migliorativi, che comporteranno la ricostruzione e la riorganizzazione dei tracciati, dei percorsi e degli spazi in chiave di moderazione del traffico, sono infatti interventi di protezione verso gli utenti deboli e di regolamentazione delle manovre veicolari. Il tratto di strada interessato all’intervento va dalla doppia rotatoria realizzata nell’ambito dei lavori del primo lotto all’intersezione fra via Per Canegrate, via Molini e via Per San Giorgio e il confine cittadino prima dell’incrocio con via Bernini. Per poter eseguire l’intervento il Comune ha proceduto con alcuni espropri per un importo inferiore ai 10mila euro.

Dopo l’approvazione del progetto esecutivo, sarà espletata la gara per l’esecuzione dei lavori che dovrebbero avere inizio a primavera 2023. La durata dell’intervento è stimata in otto mesi.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI