venerdì, 21 Gennaio 2022

Convalidato il sequestro di 5 milioni di euro a Roberto Formigoni

La Corte dei Conti ha deciso: per il “gravissimo sistema illecito di storno di denari pubblici a fini privati”, è stato disposto il sequestro di 5 milioni di euro, compresi vitalizi e pensione, all’ex presidente di Regione Lombardia Roberto Formigoni.

Analogo sequestro di 4 milioni a Umberto Maugeri, ex presidente della Fondazione, di 4 milioni all’ex direttore finanziario Costantino Passerino e di 10 milioni a testa al faccendiere Pierangelo Daccò e all’ex assessore regionale Antonio Simone.

Il danno erariale contestato ammonta a 60 milioni di euro.

Il sequestro dei beni comprende anche le pensioni, e per Formigoni anche il vitalizio regionale, conti correnti e beni immobili.

Il mese prossimo la Corte d’Appello si riunirà per decidere a proposito delle condanne emesse dal Tribunale: sei anni di carcere per Formigoni e sette per Passerino.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI