Colpisce e minaccia gli agenti: un 20enne arrestato dalla PS

E’ successo un paio di sere fa a Busto Arsizio, in via Miani: una pattuglia del Commissariato della Polizia di Stato è stata chiamata da alcuni cittadini che lamentavano il disturbo causato da un gruppo di ragazzi, intenti a sporcare e a lanciare bottiglie sulla strada.

Dal gruppetto si è subito staccato un ragazzo, alla vista degli agenti, che in sella ad una bicicletta si è diretto frettolosamente verso via Ferrari, mossa che ha indotto i poliziotti a sospettare che avesse qualcosa da nascondere. Quando gli agenti lo hanno fermato per identificarlo, il giovane ha sferrato un calcio ferendo un agente ad una mano per poi darsi nuovamente alla fuga.

Dopo un ulteriore inseguimento, il ragazzo, un peruviano di 20 anni, è stato raggiunto e bloccato anche grazie all’uso dello spray al peperoncino in dotazione.

Nel tragitto verso il Commissariato il ragazzo ha continuato ad agitarsi e, quando arrivato negli uffici di via Foscolo ha sferrato una ginocchiata ad un lavabo, sradicandolo dalla parete, il tutto tra insulti e minacce.

Il ventenne, con permesso di soggiorno e piccoli precedenti legati al possesso di droga e armi improprie, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

print