sabato, 22 Gennaio 2022

Cibo consegnato a casa: il 2021 è stato l’anno boom del “food delivery”

Il 2021 si conferma l’anno del boom per le consegne a domicilio, con una crescita del 59% in più rispetto al 2020.

Ad incidere sulla tendenza due fattori: da una parte l’evoluzione tecnologica sempre crescente, che rende tutto semplice e a portata di “click”, dall’altra la pandemia che ha spinto molti a servirsi delle app per la consegna a domicilio di quei “comfort food”, che prima si gustavano soprattutto al ristorante.
Guida la classifica dei cibi più richiesti la pizza, regina delle tavole italiane soprattutto nel weekend, cui fanno seguito gli hamburger e il sushi diventato negli ultimi anni una tendenza irrinunciabile. Molto amata anche la cucina cinese e la novità pokè, insieme a cucine mediorientali e vegetariane come la libanese, la thailandese, le specialità “healthy” e vegane, a base di torte salata e verdure, pita con falafel, babaganoush, hamburger vegetariani, wrap veggie e hummus di ceci.
I maggiori fruitori del cibo a domicilio si confermano i più giovani, che ne fanno richiesta soprattutto per le serate in compagnia degli amici, quindi i single e i lavoratori in pausa pranzo.

Una tendenza che soltanto nel 2021 ha generato un fatturato di 1 miliardo e mezzo di euro, e creato numerosi posti di lavoro per soddisfare la sempre maggiore richiesta di mercato.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI