martedì, 31 Gennaio 2023

Chiude McDonald’s a San Babila: negli anni ’80 il regno dei paninari

(Foto da web)

McDonald’s ha ufficialmente annunciato la chiusura del negozio di piazza San Babila, a Milano, il prossimo 6 dicembre, dove negli anni ’80 nacque la moda dei “paninari”. Le ragioni della chiusura, come purtroppo per molte altre attività del centro, sono il contratto di affitto dei locali in scadenza con costi di rinnovo troppo alti, che hanno costretto il brand a decidere di abbandonare la storica sede.
McDonald’s ha però garantito ai trentacinque lavoratori del punto vendita la ricollocazione tra gli altri di piazza Duomo e galleria Fontana.

Con la chiusura del noto fast food in San Babila si perde un pezzo di storia recente della città, un luogo simbolico che rivoluzionó i costumi e le abitudini dei giovani milanesi degli anni ’80, dando vita ad un angolo d’America, in una città che stava cambiando, accanto al mito di Fiorucci che dettava lo stile dell’abbigliamento.
A consumare hamburger e patatine dal 1981, quando il locale si chiamava ancora Burghy, furono i liceali milanesi definiti “paninari”, vestiti con Scarpe Timberland, piumini Moncler, montone, cappotti neri over-size, accessori Naj-Oleari, zaini Invicta, e Levi’s 501 con cintura El Charro: una sorta di divisa che li rendeva subito riconoscibili.
Il locale all’epoca fu accolto con diffidenza dalla popolazione più anziana, pronta a scommettere che non sarebbe durato come tutte le mode, ma amatissimo dai ragazzi che ne fecero immediatamente un punto di aggregazione.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI