martedì, 29 Novembre 2022

Che aria tira a Legnano?

Un campionatore al Cimitero Monumentale

Avviata anche a Legnano in questi giorni la campagna sovracomunale “NO2 NO Grazie!”, un’iniziativa di scienza partecipata che prevede, fino al 7 marzo 2020, la misurazione da parte dei cittadini della qualità dell’aria vicino a case, scuole, posti di lavoro.

Come spiegato dal Comune in una nota, la misurazione dei livelli di biossido di azoto (NO2) nei Comuni di Legnano, Busto Garolfo, Canegrate, Dairago, San Giorgio su Legnano e Villa Cortese è garantita da circa 70 campionatori passivi che hanno iniziato a misurare i livelli di NO2 nell’aria del punto prescelto.

I dati raccolti saranno analizzati in laboratorio per ottenere i valori delle concentrazioni di NO2 in ciascun punto di monitoraggio. I campionatori sono stati posizionati da parte dei Comuni, di associazioni o di semplici cittadini su edifici pubblici, scuole, attività commerciali o edifici privati in varie parti del territorio comunale.

A Legnano, in particolare, sono state coinvolte anche le otto contrade, che li hanno installati all’esterno dei manieri.

Obiettivo del progetto è ottenere una mappa dettagliata della qualità dell’aria, e fornire informazioni utili ai cittadini e agli amministratori, contribuendo all’attivazione di misure di riduzione degli inquinanti atmosferici.

A questo obiettivo generale, per i Comuni che già aderiscono a “L’Alto Milanese va in mobilità sostenibile”, si affianca l’avvio di un processo di monitoraggio volto a promuovere la mobilità lenta, la pedonalità, la ciclabilità e nuove forme di micromobilità, quindi la sicurezza stradale con particolare riferimento agli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI