21.6 C
Comune di Legnano
giovedì 17 Giugno 2021

CERRO MAGGIORE – Non si ferma all’alt dei Carabinieri: arrestato ricettatore

Ti potrebbe interessare

Preoccupa la variante Delta del Coronavirus: 81 casi in Lombardia da gennaio

Mentre procedono a pieno ritmo le vaccinazioni anti Covid-19 e da oggi, giovedì 17 giugno, in Lombardia hanno inizio le cosiddette somministrazioni “eterologhe” agli...

Scoperta una discarica abusiva dalla Polizia locale di Busto Arsizio

E’ successo nei giorni scorsi a Busto Arsizio: il nuovo Nucleo di Polizia Ambientale ed Edilizia del Comando di Polizia locale, ha scoperto una...

Chiude per una settimana la palestra Virgin di Milano focolaio Covid-19

Lo ha deciso la sua direzione nelle scorse ore: rimarrà chiusa per una settimana, da domani giovedì 17 giugno, la palestra Virgin di Città...

Consiglio comunale: questa sera Legnano ci riprova dopo il guasto di venerdì

Si svolgerà questa sera, mercoledì 16 giugno alle 20, a Legnano, la seduta del Consiglio comunale che non si è svolta venerdì scorso a...

Nel corso della nottata tra il 21 ed il 22 aprile, i Carabinieri della Stazione di Cerro Maggiore hanno tratto in arresto un pregiudicato 57enne di Limbiate (MB).
L’uomo, alla guida della propria utilitaria, nel corso di un posto di controllo predisposto dai militari, non si e’ fermato all’alt impostogli. Inseguito per le strade del paese, ha abbandonato l’auto dopo circa un kilometro, in zona frazione Cantalupo, proseguendo la fuga a piedi per qualche centinaia di metri, tra i campi, finché, ormai esausto, è stato raggiunto e bloccato dai militari.
A bordo del veicolo, sottoposto a perquisizione, sono stati trovati 3 motoseghe, 2 decespugliatori e un soffiatore, dei quali l’uomo, disoccupato, non ha saputo giustificare il possesso. Gli accertamenti effettuati dai militari hanno permesso di ricondurre i macchinari ad un recente furto avvenuto a Sedriano (MI), presso un cantiere per la manutenzione di giardini ed aree verdi.
Tratto in arresto, l’uomo dovrà rispondere di ricettazione dell’attrezzatura da giardinaggio, già restituita al legittimo proprietario, nonché di resistenza a pubblico ufficiale.

Articoli correlati