7.3 C
Comune di Legnano
martedì 20 Aprile 2021

CERRO MAGGIORE – Day Hospital di Neuropsichiatria infantile

Ti potrebbe interessare

Nuovi servizi al cittadino con le nuove app del Comune di Busto Arsizio

Anche il Comune di Busto Arsizio ha sviluppato un percorso di innovazione con l'attivazione delle nuove “APP Municipium” e “APP-IO”, presentate nelle scorse ore...

Una correlazione tra inquinamento e Covid-19?

Si terrà mercoledì 21 aprile alle 21 una serata di confronto in videoconferenza, organizzata dalle liste civiche legnanesi “Insieme per Legnano” e Lombardi Civici...

Legnano chiude l’accesso alla via della scuola “Don Milani” in nome della partecipazione

E’ il sindaco di Legnano, Lorenzo Radice, ad annunciare in questi giorni la partenza a breve del “Bilancio tour”, un giro della giunta per...

Un milione di euro di multa alla Poltronesofà Spa per pubblicità ingannevole

Si conclude in questi giorni con una sanzione da 1 milione di euro, la vicenda della nota azienda produttrice di divani, Poltronesofà Spa, che...

A Cerro Maggiore è nato Antennina 2, un Day Hospital terapeutico-riabilitativo di Neuropsichiatria Infantile, gestito dalla Cooperativa Artelier e al servizio del territorio del Legnanese.
Antennina 2 sarà aperta dal lunedì al sabato ed è attrezzata per ospitare fino a 10 minori ed adolescenti dai 14 ai 18 anni, con la possibilità di accogliere anche minori più piccoli che necessitano di cure e assistenza per patologie e/o disturbi di carattere  psichico.

“Una struttura innovativa che il territorio aspettava da anni e che colma un vuoto sentito sia dalle famiglie, sia dalle istituzioni sanitarie e comunali”, commenta il vicesindaco e assessore Servizi alla Persona Piera Landoni “e che va a integrare l’offerta sociosanitaria della struttura avviata da Artelier, in collaborazione con l’assessorato nel 2012, ossia il Centro Diurno di riabilitazione psico sociale Antennina che ospita, tutti i pomeriggi, sabato e domenica compresi, minori, adolescenti e giovani fino a 25 anni”.

Fiore all’occhiello del lavoro clinico sul territorio di Artelier, (onlus accreditata da Regione Lombardia anche per erogare servizi e interventi psico socio educativi alle famiglie con figli adolescenti in difficoltà), è la Struttura Residenziale terapeutico-riabilitativa di neuropsichiatria infantile Antenna G. Beolchi aperta a Cuggiono nel 2006, con 8 posti letto per minori con disagio psichico.

Antennina e Antennina 2 sono in Via Francesco Baracca 6 a Cerro Maggiore tel. 0331519404 dove svolge la propria attività anche il Consultorio di Psicoanalisi applicata.
Lavorare con i minori, prima che la pulsione adolescenziale sia già esplosa, offre elementi concreti di speranza sociale oltre a favorire un lavoro clinico più efficace per il minore e per la sua famiglia. “Si tratta di aiutare i minori ad annodare precocemente il desiderio alla educazione” ci spiega il dott. Giuseppe O. Pozzi direttore clinico di Artelier “Quando la pulsione è al potere e l’adolescente è già oggetto della sua tirannia, l’annodamento tra desiderio, educazione e pulsione è già diventato, certamente, molto più complesso. Gli operatori sono ben preparati e motivati. Il lavoro impegnativo e appassionante che ci aspetta è per noi un incoraggiamento doveroso”.

Basti solo pensare a un dato contenuto nella “Banca dati sul disagio psichico”, pubblicata dall’ ASL Mi1 nel 2012 nella quale si legge che “sul totale complessivo dei soggetti con disturbo psichico, 3.034 minori, pari al 36,3% del totale, sono rappresentati da nuovi casi registrati nel corso dell’anno di osservazione. L’età media tra i nuovi casi è di 9 anni per le femmine e di 8 anni per i maschi. I tassi più alti per entrambi i generi si registrano nella fascia 5-9 anni”.
Da questi dati epidemiologici si ricava l’importanza di un programma clinico che possa intervenire in modo molto precoce così da curare prevenendo, senza dover aspettare troppo tempo, sapendo che, quando si arriva all’adolescenza, gli acting out dei ragazzi rendono l’intervento terapeutico molto più impegnativo, più complicato e più costoso, anche se non impossibile.
Con la rete dei Servizi del territorio e il lavoro degli operatori coinvolti in prima fila, Antennina e Antennina 2 possono portare un po’ più di speranza clinica e sociale, operando in sinergia con le istituzioni, le strutture ospedaliere e sociosanitarie del territorio e gli operatori che in esse prestano la loro opera.

Articoli correlati

Cerro Maggiore: i dati sulla pandemia fanno ben sperare

E’ il sindaco di Cerro Maggiore Giuseppina Berra a commentare i dati locali sui contagi da Covid-19 di questi ultimi giorni. E questi dati...

L’hub vaccinale di Cerro Maggiore preso d’assalto dai cittadini prenotati

Si stanno registrando in questi giorni particolari code di cittadini, che si recano al nuovo centro vaccinale anti Covid-19 a Cerro Maggiore, inaugurato all’interno...

Taglio del nastro a Cerro Maggiore per il nuovo hub vaccinale: i vaccini somministrati al cinema multisala

Lunedì 15 marzo ore 9: il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, inaugura il nuovo centro vaccinale a Cerro Maggiore, nell’Alto Milanese, all’interno del...

Riparte lo sport a Cerro Maggiore

Da qualche settimana anche le associazioni sportive di Cerro Maggiore e Cantalupo hanno potuto riprendere la propria attività, sotto la guida del Comune attento...

A Cerro Maggiore l’assessore regionale De Corato consegna un veicolo alla Pl

L'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, è intervenuto questa mattina, venerdì 22 gennaio, a Cerro Maggiore per consegnare alla...