domenica, 25 Febbraio 2024

Centro Carni Rigamonti: il bilancio di un altro anno buono e le scommesse per il 2024

Marco e Moira Rigamonti

Trend positivi e obiettivi raggiunti anche quest’anno, dal Centro Carni Rigamonti di viale Lombardia SP109 a Parabiago. Un anno buono, quello che sta per finire, per la nota attività di produzione e vendita carni, tra le più rinomate e ricercate del territorio, ma non soltanto. Dei traguardi raggiunti e dei progetti per il 2024 parlano in questi giorni i fratelli Rigamonti, Moira e Marco, certi di aver trascorso professionalmente un altro anno all’insegna del successo, nonostante le difficoltà del settore e della grande distribuzione, in generale.

Il Centro Carni Rigamonti è una struttura solida, consolidata nel tempo grazie anche al suo gruppo di collaboratori, una trentina e tutti specializzati, che lavorano a stretto contatto con noi, come in una grande famiglia. Il personale per noi rappresenta un grande punto di forza, con cui ci confrontiamo ogni giorno sicuri che si tratti di figure professionali di alto livello”, spiegano i fratelli Rigamonti.

L’azienda conta oggi trenta persone al suo interno, alcuni collaboratori “storici”, altri di più recente assunzione, ma lo stesso preparati e competenti. Una delle preoccupazioni del Centro Carni è proprio il reperimento di figure professionali adeguate, in un settore dove mancano i giovani, spesso attirati da professioni più legate ai settori della tecnologia, del marketing, delle pubbliche relazioni. Eppure al Centro Carni Rigamonti sta per concretizzarsi un importante progetto, per il 2024: la ricerca di personale che sarà guidato nel suo lavoro attraverso dei corsi di formazione. Se manca il cambio generazionale nel settore alimentare e della macelleria, in particolare, perchè non formarlo all’interno?
“La formazione è una scommessa per il prossimo anno. Cerchiamo chi possa crescere con noi e dare continuità ai nostri progetti.Quando c’è un buon risultato siamo pronti a condividerlo con tutti”, spiega Marco Rigamonti.

La recente scomparsa di un collaboratore del Centro, il compianto Maurizio Bellino, ha fatto sì che attorno all’azienda si stringesse un pubblico ancora più attento e riconoscente: “La perdita di Maurizio, che ricordiamo ogni giorno con grande stima e sincero affetto, riconoscendo anche quanto ci manchi il suo fattivo contributo, ci ha permesso di ricevere migliaia di messaggi di cordoglio e vicinanza dai nostri clienti, come un feedback che non ci aspettavamo così, più che positivo a proposito del nostro esserci con il nostro lavoro”, racconta Moira Rigamonti.

Per il lutto recente che ha colpito l’azienda, i suoi titolari sanno che questo Natale avrà un sapore diverso dai soliti, moralmente. Ma allo stesso tempo colgono l’occasione per fare gli auguri più sinceri di un buon Natale e di tanta serenità ai collaboratori e alle loro famiglie, ai clienti e alle loro famiglie.

Nel 2024 il Centro Carni Rigamonti ha deciso di dotarsi di un DAE, un dispositivo salvavita, che sarà dedicato alla memoria di Maurizio Bellino.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI