martedì, 16 Aprile 2024

Cento anni e non sentirli… ma festeggiarli al meglio sì

E’ stato presentato nelle scorse ore a Legnano l’insieme delle iniziative previste, molte delle quali già messe a calendario, per festeggiare i cento anni della città. Un Centenario che sottolinea l’identità di Legnano nel passato e nel futuro, coinvolgendo tutti i suoi cittadini, quelli che vi sono nati come quelli che la abitano da anni e cui sentono, per ragioni diverse, di appartenere.

Il Centenario di Legnano Città è un crocevia fondamentale nella storia della nostra comunità; un’occasione per celebrare e riflettere sulla nostra identità e su quello che è lo spirito più autentico della legnanesità, ossia la capacità di intraprendere creando possibilità di crescita e inclusione che, oggi come cento anni fa, rendono Legnano una realtà attrattiva, capace di “catturare” chi la vive e la frequenta. In questo anno, attraverso le tante e diverse iniziative che saranno organizzate e che puntano a coinvolgere tutta la Città, ci soffermeremo sulla nostra storia, ma ci interrogheremo anche sul futuro, sulla Città che oggi stiamo costruendo e che vogliamo diventi. Un grazie sin d’ora a chi, sotto ogni forma, contribuirà alla riuscita di questa iniziativa”, ha detto il sindaco Lorenzo Radice.

Primi partner dell’Amministrazione comunale per il Centenario saranno la Fondazione comunitaria Ticino Olona, la Famiglia Legnanese e la Fondazione Palio. In particolare la Fondazione Ticino Olona curerà gli aspetti inerenti le sponsorizzazioni, che potranno essere di natura finanziaria o tecnica; la Famiglia Legnanese metterà a disposizione gratuitamente i suoi locali per eventi e fornirà con i propri soci supporto nel recupero di informazioni relative al periodo considerato; la Fondazione Palio si sta adoperando per la realizzazione di eventi culturali oltre che, naturalmente, a un’edizione del Palio particolare come quella dell’anniversario del Centenario.

L’Amministrazione comunale, per valorizzare questa celebrazione, ha provveduto a nominare un Comitato d’onore composto da personalità istituzionali, personalità legnanesi o che nella loro attività abbiano avuto significativi legami con la città.

Tra le prime manifestazioni previste, e confermate: la mostra dei costumi del Palio che sarà allestita al Parlamento europeo di Strasburgo, il 27-28 febbraio, con Fondazione Palio; la serata “Immagini di Legnano dal ‘900 ai nostri giorni” a Palazzo Leone da Perego il 23 marzo, con Daniele Berti, Adriano Garbo e Francesco Morello; la conferenza “La nascita di Legnano Città” a Palazzo Leone da Perego il 13 aprile, con ANPI Legnano; fabbriche aperte, visite guidate nelle realtà produttive del territorio (un fine settimana nella seconda metà di settembre), con le aziende del territorio; Incontro a tavola, viaggio nella tradizione culinaria locale (fra settembre e ottobre) con il coinvolgimento di Confcommercio e Slowfood.

Per l’occasione è stato realizzato un logo del Centenario, da Elisabetta Tavalla, studentessa della classe 5^B sezione grafica del Liceo Artistico Dell’Acqua di Legnano, dopo aver partecipato ad un contest lanciato l’anno scorso, cui hanno partecipato una quarantina di studenti. Il logo rappresenta una sorta di nastro dorato che avvolge stilizzata la sagoma dei principali monumenti di Legnano: filo conduttore che guarda al passato e scivola via verso il futuro.

Il Comune e il Comitato stanno raccogliendo proposte, idee, suggerimenti, nonché sponsor per sostenere tutte le iniziative che andranno a completare l’insieme delle celebrazioni, tra momenti istituzionali, mostre, dibattiti, concerti, e lo stesso Palio di Legnano, a maggio, declinato al Centenario.

Sul sito comunale si potrà seguire l’evolversi del calendario per i 100 anni di Legnano.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI