Castellanza – Il Comune vuole ricordare le vittime del lavoro

Particolare iniziativa al via a Castellanza, promossa dall’Amministrazione comunale che intende ricordare tutte le sue vittime di incidenti sul lavoro.

E’ stato diffuso in questi giorni un invito a tutti coloro che hanno informazioni, anche parziali, testimonianze, documenti sui caduti sul lavoro a Castellanza, affinchè li facciano pervenire all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (o all’indirizzo e-mail: staffsindaco@comune.castellanza.va.it). Serve il contributo di parenti, colleghi di lavoro, cittadini.
Il materiale racconto sarà utilizzato per realizzare un particolare ricordo dei caduti sul lavoro, con la cerimonia già fissata per il prossimo 13 ottobre, in occasione della 69^ Giornata nazionale delle Vittime di incidenti del Lavoro, che si svolgerà sotto l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica, giornata a cura dell’ANMIL, l’Associazione nazionale fra i Mutilati e Invalidi sul lavoro.

Saranno commemorate tutte le vittime del lavoro castellanzesi, o morte nelle fabbriche di Castellanza dal 1940 in poi.
“Castellanza è stata per anni una città industriale. Come non ricordare, anche per i loro rapporti internazionali, gli stabilimenti meccanici, chimici, elettrici e soprattutto tessili: Officine Pomini, Manifattura Tosi, Società Lombarda per l’Energia Elettrica, Manifattura Cerini, Industria chimica Montecatini e il famosissimo Cotonificio Cantoni.
In essi migliaia di lavoratori e lavoratrici hanno speso la loro vita con fatica e sudore per mantenere se stessi e loro famiglie.
Alcuni di essi sono rimasti feriti o vittime di incidenti sul posto di lavoro. L’Amministrazione comunale di Castellanza vuole toglierli dall’oblio e ricordarli alla cittadinanza”, come si legge nel sito comunale.

print