mercoledì, 25 Maggio 2022

CASTELLANZA – Fermato malvivente pluripregiudicato dopo tentata rapina in una tabaccheria

Nel tardo pomeriggio di ieri, sabato 27 febbraio 2016, ore 19.30 circa a Castellanza, i Carabinieri della locale stazione, unitamente al personale del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Busto Arsizio, hanno arrestato per rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale un pluripregiudicato italiano 40enne, ospitato presso una comunità per recupero tossicodipendenti.
L’uomo, alle ore 19.25 circa, si e’ introdotto all’ interno di una tabaccheria armato di taglierino ed utensile multiuso con lama di coltello di 6 cm circa, tentando dapprima di asportare oggetti personali ad un cliente, un 50enne residente a Castellanza, che e’ pero’ riuscito ad uscire e chiamare soccorso con il numero unico di emergenza 112. L’immediato intervento dei Carabinieri ha consentito di bloccare il malvivente che si era nel frattempo impossessato dell’incasso giornaliero dell’esercizio pubblico, corrispondente a circa 3.500 Euro.
Nel corso dell’evento delittuoso il rapinatore, allo scopo di guadagnarsi la fuga, ha ingaggiato una colluttazione sia con il suddetto cliente che con il proprietario della tabaccheria, un 30 enne residente a Solbiate Olona (va), al termine della quale il rapinatore ha avuto la peggio, riportando una ferita lacero contusa al capo.
Nonostante cio’, il criminale ha tentato di resistere all’arresto malmenando anche i militari intervenuti, rendendo necessaria la sua immobilizzazione forzata.
In evidente stato di alterazione dovuto ad assunzione di sostanze stupefacenti ed alcoliche, l’uomo e’ stato condotto presso l’ospedale di Legnano, da dove e’ stato dimesso dopo essere stato curato per la ferita alla testa; a seguito della colluttazione, anche il tabaccaio ed il cliente hanno dovuto ricorrere a cure sanitarie presso la clinica Humanitas – Mater Domini di Castellanza, venendo refertati per alcune contusioni in conseguenza del contatto con l’uomo e rispettivamente dimessi con 5 e 10 giorni di prognosi; un carabiniere, inoltre, è rimasto lievemente contuso ad un polso. La refurtiva é stata interamente recuperata e restituita al tabaccaio. Le armi utilizzate dal rapinatore sono state sequestrate.
I rilievi tecnici sono stati eseguiti dal personale del nucleo operativo di Busto Arsizio. Sono in corso ulteriori indagini con lo scopo di verificare eventuali responsabilita’ dell’uomo in ordine ad analoghi episodi.
L’arrestato, al termine delle formalità di rito, nelle prime ore della mattinata di domenica 28 febbraio, e’ stato condotto presso la Casa Circondariale di Milano – San Vittore, a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI