lunedì, 24 Gennaio 2022

Castellanza dalla parte delle donne

Sono due quest’anno le iniziative previste per celebrare a Castellanza la “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne”: l’inaugurazione di una “Panchina Rossa” e la mostra “Cara Me”, un lavoro di pittura fatta da ragazze.

Alla presentazione, oltre al sindaco Mirella Cerini e al vice sindaco e assessore alle Politiche sociali Cristina Borroni, anche Luciana Luciette presidente del Centro antiviolenza Icore, Carlo Arrigone di Comunità Alda Merini con le Associazioni Knit Cafè della Corte e Centri Snodi.

“L’Amministrazione comunale vuole sensibilizzare la cittadinanza a un confronto sul tema, quanto mai attuale, che riguarda la vita quotidiana di tantissime donne per atti di violenza che si verificano nel mondo del lavoro, in ambito famigliare e nelle scuole. Dobbiamo alzare il livello di attenzione, oggigiorno diventa fondamentale, sensibilizzare queste problematiche.

La nostra Amministrazione “targata rosa”, cioè, con più componenti donna, è impegnata con le associazioni del territorio e le ringraziamo per la loro disponibilità e l’impegno dato a questi due eventi alla panchina itinerante e la mostra”, ha commentato il sindaco con l’assessore Borroni.

“Un fenomeno ascesa, quello del femminicidio come dello stalking, accompagnati da statistiche che tracciano un quadro drammatico dei due fenomeni, in aumento tra le giovani donne. Nel nostro Centro antiviolenza arrivano donne provate fisicamente e umiliate, ed è importante saperle ascoltare, perché spesso per una donna è difficile raccontare la propria storia fatta di abusi. Le violenze sulle donne possono essere tante, con molti volti: violenza fisica a quella sessuale, lo stupro, senza dimenticare la violenza psicologica e ribadisco è importante l’ascolto e soprattutto credere a quello che raccontano e noi ci crediamo“, ha detto Luciana Luciette.

La panchina rossa non avrà un luogo fisso, ma sarà itinerante e viaggerà in diversi punti di Castellanza, a disposizione di tutta la comunità: la lotta contro la violenza sulle donne deve vedere tutta una comunità andare verso la stessa direzione. La copertura della panchina è stata interamente lavorata all’uncinetto e ai ferri dalle donne del Knit Cafè della Corte, che hanno voluto così dare il loro contributo alla sensibilizzazione su un tema così importante. Diversamente rispetto alle mostre temporanee o agli eventi, la panchina rossa resterà ogni giorno presente nei diversi luoghi della nostra comunità, come monito per la difesa dei diritti delle donne e contro il femminicidio. Accanto alla panchina sarà presente un allestimento a cura del Centro Antiviolenza Icore.

In collaborazione con la Cooperativa Il Sentiero sarà realizzata la mostra “Cara Me…Arte al Femminile”, frutto del laboratorio espressivo del progetto sperimentale promosso dalla Comunità Alda Merini, che ha sede a Castellanza. La mostra sarà aperta da giovedì 28 a sabato 30 novembre nella sala conferenze della biblioteca civica, con inaugurazione giovedì 28 alle 20.30.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI