CASTANESE – Due arresti dei Carabinieri di Legnano in un’area di spaccio segnalata dai cittadini

Dalle prime ore della mattinata del 21 aprile, i Carabinieri di Legnano hanno condotto un rastrellamento della vasta area boschiva situata tra i comuni di Castano Primo (MI), Magnago (MI) e Vanzaghello (MI), segnalata dai residenti come luogo di abituale spaccio di stupefacenti e ritrovo di persone senza fissa dimora.

Nell’ampio dispositivo predisposto dall’Arma sono stati impiegati anche un elicottero del 2° Elinucleo di Orio al Serio (BG), 2 unità cinofile del Nucleo di Casatenovo (LC) e un contingente della Compagnia di Intervento Operativo del 3° Rgt. Carabinieri “Lombardia”.

Nel corso dell’attività, i Militari hanno isolato l’area d’intervento, precludendo tutte le vie di fuga, e tratto in arresto due pregiudicati italiani: si tratta di un 35enne di Rho (MI), trovato in possesso di 150 gr. di hashish, 18 gr. di marijuana e 2 di cocaina, oltre a tutto il materiale per il confezionamento ed oltre 800 euro in contanti, provento dell’attività di spaccio, e di un 54enne di Trezzano sul Naviglio (MI), evaso dagli arresti domiciliari e sorpreso nell’area assieme al proprio cane, in violazione delle prescrizioni impostegli.

Nella fitta vegetazione i Carabinieri hanno individuato e bonificato una zona deputata allo spaccio e all’occultamento dello stupefacente. L’attenta perquisizione del luogo ha permesso il rinvenimento di una borsa contenente materiali per il confezionamento della droga.

print