Cerca
Close this search box.
sabato, 20 Luglio 2024
sabato, 20 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

Canterà Bello Figo a Legnano? La Lega cittadina chiede al sindaco un ripensamento

(Foto da web -Letto Quotidiano)

Non si placa la polemica sollevata in questi giorni a Legnano da parte della Lega cittadina, con le esternazioni del consigliere comunale Daniela Laffusa, che ha richiamato l’attenzione dell’Amministrazione comunale sulla partecipazione del cantante trap Bello Figo, al District Festival, di questo fine settimana al quartiere Mazzafame, considerato violento e sessista nei testi delle sue canzoni.

Dal canto suo l’Amministrazione comunale, nella persona dell’assessore alla Cultura, Guido Bragato, aveva nei giorni scorsi risposto alle polemiche difendendo i testi dei brani trap di Bello Figo, al secolo Paul Yeboah, 28 anni, perchè non istigherebbero alla violenza.

La Lega ha diffuso nelle scorse ore una nota in cui riassume la propria contrarietà alla presenza dell’artista al festival.

La giunta di Legnano, con un colpo di genio, si fa promotrice (finanziandolo con 41.200 € dei legnanesi) di un Festival al centro sociale Pertini che vede come ospite d’onore il sig. Paul Yeboah, conosciuto meglio col nome d’arte di Bello Figo.
Per quei pochi che non lo conoscono, il personaggio in questione non è proprio famoso per le sue battaglie sociali, ma piuttosto per esaltare il disprezzo delle regole e considerare la donna (anche se non scrive esattamente così…) bianca come preda e mero oggetto sessuale.
A fronte delle nostre critiche sul valore diseducativo nei confronti dei ragazzi, gli stessi a cui chiediamo ogni giorno di non considerare le donne come oggetti sessuali, ci saremmo aspettati quantomeno una rettifica da parte del sig. Sindaco e dell’assessore competente; forse sarebbe stata troppa grazia sentire anche delle scuse”, si legge in una nota diffusa dalla Lega di Legnano, che conclude: “Vorremmo sapere dalle donne della maggioranza se si sentono offese o lusingate da quanto scrive il signore in questione e soprattutto con quale coraggio questa giunta si ripresenterà in Consiglio comunale a parlare di diritti e rispetto delle donne.
Per rispetto di chi ci legge, non pubblichiamo i testi, ogni cittadino di Legnano li può cercare su internet sapendo che quello che leggerà è solo “arte” sovvenzionata dal Comune per “Garantire un significativo apporto alla valorizzazione delle attività culturali”, così come si legge nella delibera di giunta”.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings