Canone RAI: chi non ha la tv lo dichiari entro il 31 gennaio

(Foto da web)

Tra le discussioni che in politica, in questi giorni, stanno sfiorando anche l’ipotesi di una sua abolizione definitiva, il canone Rai da pagare per il 2018 può essere evitato da chi non possiede un apparecchio televisivo, previa dichiarazione.

La scadenza per l’esenzione è fissata entro il 31 gennaio.

La legge di stabilità del 2016 aveva introdotto il concetto della “presunzione di detenzione di una tv”, e quindi ripartito il canone nella bolletta della luce elettrica, in dieci rate mensili da gennaio a ottobre.

I cittadini che non hanno una televisione possono comunicarlo all’Agenzia delle Entrate fino al 31 gennaio, utilizzando il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione, disponibile sul sito dell’Agenzia stessa, nella sezione Canone TV o su quello della Rai. Oppure ci si può rivolgere ai CAF.

Restano esonerati dal pagamento del canone i cittadini di età superiore a 75 anni, con un reddito annuo inferiore a 6.713 euro.

Per tutti il canone Rai 2018 resta fissato a 90 euro, anche quest’anno.

print