Canegrate – Arriva il Campo della Protezione Civile

Un momento della presentazione del campo scuola

Fine settimana con la Protezione Civile: è tutto pronto per il Campo Formativo, che si svolgerà al campo sportivo “S. Pertini” di via Terni, da domani venerdì 12 fino a domenica 14 ottobre.

Al via la seconda edizione del campo che vedrà impegnati più nuclei della Protezione Civile del territorio, coordinati da quelli promotori dell’iniziativa: di Castano Primo, Legnano e Canegrate.

Il “Campo Scuola della Protezione Civile” è sostenuto anche dall’Amministrazione comunale, che mette a disposizione in campo sportivo comunale per lo svolgimento delle esercitazioni, e l’attendamento dei volontari partecipanti.

Arriveranno a Canegrate le associazioni di Prociv dal Parco del Ticino, dall’Alto Milanese, dalla Valle Olona, dal Castanese, da aree della Città Metropolitana: una ventina di nuclei con circa duecento volontari in tutto.

“Il Campo è stato pensato per testare la bontà logistica di quanto previsto nel sistema della Protezione civile locale, in caso di calamità. L’Amministrazione comunale ha dato subito il suo ok all’evento, perché la Protezione Civile è una costola importante per la sicurezza del territorio”, ha commentato l’assessore all’Ambiente Davide Spirito.

Nel corso delle tre giornate i volontari parteciperanno a delle esercitazioni, a simulazioni d’intervento, prove di soccorso, approfondimenti teorici su più scenari possibili di azione, con momenti di addestramento diretto sulle criticità possibili.

“Ci divideremo in gruppi. Il campo chiude una fase più lunga di lavoro, condotto nei mesi scorsi, per essere sempre pronti ad ogni necessità”, ha spiegato Marco Carrera coordinatore delle tre giornate, della Prociv di Canegrate.

La Polizia locale di Canegrate e l’ufficio Tecnico comunale collaboreranno alla buona riuscita dell’iniziativa.

Domenica mattina dalle 10 il campo sarà aperto ai visitatori, che saranno coinvolti nelle esercitazioni, e agli interessati saranno illustrate le attività della Protezione Civile, anche in previsione di nuove gradite adesioni.

print