10.8 C
Comune di Legnano
venerdì 26 Febbraio 2021

CANEGRATE – Ancora cimici nella zona, avvistate sugli alberi

Ti potrebbe interessare

Sequestrati 24 chili di hashish a Milano: la Guardia di Finanza arresta due stranieri

E’ successo nelle scorse ore a Milano: i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno sequestrato 24 Kg di hashish e arrestato...

Il presidente US Sangiorgese Claudio Pastori fa il punto della situazione sul 64esimo Campaccio Cross Country

Mentre prosegue senza sosta l’organizzazione del 64° Campaccio Cross Country, rimandato causa Covid-19 dalla classica data del 6 gennaio ad inizio primavera, sabato 20...

A Legnano cresce il Controllo del vicinato sempre più apprezzato

Con l’undicesimo gruppo commerciale il Controllo del vicinato supera le trecento adesioni tra i negozianti di Legnano. Come si legge in una nota, la...

Anche dal Circolone di Legnano in streaming “L’ultimo concerto?”

Si svolgerà domani, sabato 27 febbraio, alle 21, la diretta streaming dal Circolone di Legnano del gruppo musicale dei Punkreas, con “L’ultimo concerto?”, evento...

Settimana scorsa, in alcune vie di Canegrate, sono comparsi a migliaia, insetti dell’Ordine degli Emitteri o Rincoti, ovvero cimici delle piante il cui nome scientifico è Oxycarenus lavaterae, dove costituiscono ammassi vistosi, lungo i tronchi di piante arboree, soprattutto il tiglio. Per molti residenti, quindi, si riaffaccia l’incubo gia’ vissuto ad inizio autunno…
Di seguito riportiamo un estratto della nota inviata al Comune canegratese dall’ATS Milano Città Metropolitana:
“L’assiepamento degli insetti è un fenomeno stagionale e temporaneo dovuto al cambio di stagione e a feromoni di aggregazione e non è possibile prevenirne l’arrivo perché non esistono condizioni dell’ambiente o delle piante che le favoriscano particolarmente.
Questa presenza di massa, poco gradevole alla vista, desta preoccupazione alla popolazione residente.
Questi insetti non si nutrono di sangue, non pungono l’uomo, non trasmettono malattie, sono innocui per la popolazione e quindi non sono nocivi né per l’uomo nè per gli animali; non rovinano le piante ospiti sebbene si nutrano di semi.
Nel periodo autunnale cercano un luogo riparato ove svernare; si possono anche trovare sui muri delle abitazioni (tendenzialmente si trovano all’aperto) ma alcuni esemplari possono entrare anche nelle case.
Nel periodo invernale sono inattivi, a riposo e generalmente tendono a nascondersi sotto le cortecce di piante arboree (specialmente il tiglio) e nel periodo primaverile si disperdono su piante spontanee (malvacee, ecc.). Generalmente provengono dalle capsule dell’ibisco.
Il fastidio arrecato quando questi insetti si trovano nelle abitazioni è risolvibile allontanando gli stessi con i normali mezzi di pulizia meccanici e/o di aspirazione evitando di utilizzare sostanze chimiche pericolose per l’ambiente.
Gli adulti trasmettono un odore sgradevole se schiacciati o molestati”.

Articoli correlati

I cacciatori di Canegrate riparano una staccionata al Parco del Roccolo

Il Roccolo chiama: i cacciatori di Canegrate rispondono. Così il Parco del Roccolo ringrazia il gruppo canegratese della FIDC, per essere intervenuti, domenica 14...

Paura a Canegrate: a fuoco le cantine delle case popolari

Brutto risveglio questa mattina, sabato 13 febbraio alle 4, per alcuni residenti delle case di via Ancona, che si sono svegliati con il fumo...

Il Bilancio terrà banco in Consiglio comunale a Canegrate

Si terrà giovedì 18 febbraio a Canegrate una nuova seduta del Consiglio comunale. All’ordine del giorno la Presentazione dello schema di Bilancio di previsione 2021-2023,...

Ecco le prime cittadine vaccinate contro il Covid a Canegrate

Sono Annalisa Sormani e Anna Garegnani, consiglieri comunali e operatrici sanitarie, tra quel milione di italiani già vaccinati contro il Covid-19. Lo racconta l’Amministrazione comunale...

Il 2020 di Canegrate è tutto in un video

E’ stato diffuso nelle scorse ore un particolare video che racconta il 2020 a Canegrate. Il filmato si può vedere nella pagina FB del Comune,...