Campione d’Italia a lutto per il suo casinò

(Foto da un video della protesta - RAI 3)

Numerose scritte e cartelloni sono stati esposti da giorni a Campione d’Italia, che proclama il “lutto cittadino” per la “morte” del suo casinò.

Dopo il fallimento e la chiusura della famosa casa da gioco, sono scesi in piazza più volte i lavoratori che rischiano di rimanere senza lavoro, a Como e a Milano, e oggi una manifestazione di protesta si è svolta proprio a Campione, coinvolgendo tutta la cittadinanza.

Il successo dell’adesione alla protesta è nel fatto che il casinò da lavoro a circa seicento persone tutte residenti a Campione d’Italia, nonché “sostentamento”, quindi vita e prospettive, a tutto il territorio circostante.

I sindacati sono a fianco dei lavoratori del casinò dal principio delle loro difficoltà occupazionali. Si attende una risposta dal Ministero del Lavoro, già interpellato, non ancora arrivata.

print