giovedì, 8 Dicembre 2022

Cambiamenti climatici: Gruppo CAP nell’Alto Milanese investe 30 milioni di euro

Schema di drenaggio urbano - Progetto Gruppo CAP

Ammonta a più di 30 milioni di euro l’investimento da parte di Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città Metropolitana di Milano, destinato all’Alto Milanese, per contrastare gli allagamenti e l’erosione del suolo, quali effetti dei cambiamenti climatici. E come si legge in una nota, sono poco meno di trecento gli interventi che Gruppo CAP sta realizzando o ha già completato in diciassette Comuni del territorio, tra opere di drenaggio urbano sostenibile, potenziamento della rete fognaria e dell’acquedotto, e di contrasto agli eventi meteorici eccezionali.

Come spiegato dalla società: “Gruppo CAP è al fianco dei Comuni dell’Alto Milanese per migliorare la resilienza del territorio alla luce dei cambiamenti climatici e dei sempre più frequenti eventi meteorici eccezionali. In particolare, sono ventotto gli interventi che l’azienda pubblica ha già realizzato o sta realizzando nell’ambito dell’invarianza idraulica nei comuni di Canegrate, Busto Garolfo, Parabiago, Turbigo, Buscate, Legnano, San Giorgio su Legnano e San Vittore Olona.
Tra questi, ci sono anche diciassette interventi nei comuni di Buscate, Canegrate, Legnano, San Giorgio su Legnano, San Vittore Olona e Turbigo che fanno parte del progetto “Milano Città Spugna”, finanziato con fondi PNRR per oltre 7milioni di euro, che saranno realizzati a partire dalla seconda metà del 2023 fino al 2026. Ci sono poi interventi di adeguamento della rete dei collettori e opere di alleggerimento a per criticità in caso di pioggia a Canegrate, alleggerimento rete fognaria a Parabiago e a Busto Garolfo, ma anche opere di volanizzazione sempre a Parabiago e a Canegrate”. Qui è stato inoltre realizzato un intervento di de-impermeabilizzazione del parcheggio di via dei Partigiani, con interventi di Drenaggio Urbano Sostenibile (SUDS) finanziato con fondi regionali. In primavera 2023 saranno eseguiti i ripristini finali e le opere a verde. Per questo singolo intervento, l’investimento complessivo è stato di circa 300mila euro.

Altri Comuni interessati da interventi di miglioramento e potenziamento della rete acquedotto o fognatura sono anche Rescaldina, Castano Primo, Villa Cortese, Parabiago, Nosate, Magnago, Arconate, Dairago, Nerviano, Rocchetto, Busto Garolfo, Cuggiono e Buscate.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI